Per il "cantante maledetto" Lemmy Kilmister cappella e funerale in streaming: il VIDEO

11 gennaio 2016 ore 11:07, Andrea De Angelis
Un addio in grande stile, a Los Angeles, per un musicista leggendario. Al quale hanno partecipato non solo familiari, amici e colleghi, ma tutti i fan, da ogni parte del mondo, di Lemmy Kilmister, il cantante dei Motörhead morto a 70 anni, stroncato da una forma aggressiva di cancro. La cerimonia, che si è svolta a Los Angeles, presso il Forest Lawn Memorial.

Il gruppo aveva invitato i fan a partecipare alla cerimonia attraverso un post su Facebook: "Chiediamo rispettosamente che non partecipiate al cimitero, perché lo spazio è molto limitato, ma vogliamo TUTTI voi partecipi di questa cosa, quindi istituiremo un live della cerimonia su internet. Andate nel vostro pub preferito, o club preferito, assicuratevi di avere una connessione internet e brindate con noi per celebrare la vita di Lemmy". 
A seguire quest'ultimo 'live' del musicista, anche gli avventori del Rainbow Bar and Grill, il bar frequentato da Kilmister ("la sua seconda casa", secondo il proprietario) dove centinaia di fan sono accorsi per salutare il loro idolo, che abitava proprio lì vicino. Non è stato però l'unico bar a rendergli omaggio: dal "Roxy" al "Whisky A Go Go", l'addio a Kilmister è stato così celebrato tra le lacrime, sì, ma anche a suon di musica e brindisi. A Lemmy sarebbe piaciuto proprio così, scrivono i Motörhead su Facebook, dove è stata creata anche una pagina aperta a chiunque voglia dedicare un pensiero, una foto o un disegno al cantante.
"Aveva il cuore più grande ed era gentile con tutti", ha detto in lacrime Dave Grohl ricordando il rocker scomparso.





Ian Fraser Kilmister, detto Lemmy è stato un cantante, musicista e compositore britannico.
Conosciuto anche come Ian Fraser Willis e Lemmy the Lurch, fu fondatore e leader della famosa band heavy metal Motörhead. Lemmy aveva un aspetto inconfondibile, con i suoi due grandi nei sul viso e la particolare acconciatura ottocentesca con cui univa le basette ai baffi, divenuta nota ai fan come The Lemmy. Questi aspetti del suo look, uniti alla sua voce grave e roca e alla particolare maniera di suonare il basso elettrico, l'hanno reso una figura mitica all'interno del rock and roll. Lo stile sul palco fu altrettanto riconoscibile, sia per il suo abbigliamento abituale (occhiali da sole, cappello da cowboy, stivali, capelli lunghi, medaglie e simboli prussiani e tedeschi), sia per il suo modo di esibirsi sempre con la testa protesa verso l'alto a raggiungere il microfono: raramente guardava il pubblico o il basso con cui suonava.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]