Renzi telefona a Ennio Morricone, premiato dai Golden Globe più informali della storia

11 gennaio 2016 ore 11:45, Marta Moriconi
E alla fine arriva la telefonata del presidente del Consiglio Matteo Renzi che si è congratulato telefonicamente con il maestro Ennio Morricone per il Golden Globe ottenuto questa notte per la colonna sonora del film di Quentin Tarantino. Lo si apprende da fonti di palazzo Chigi e non è difficile crederlo.
La serata, che è stata condotta senza freni da un politicamente scorretto Ricky Gervais, capace di fare battute come "Beh, andrei più volentieri a bere una cosa con Mel Gibson - preso in giro per il suo presunto antisemitismo - che con Bill Cosby - recentemente condannato per diversi strupri- " (così come riporta l'Ansa), alla fine ha premiato l'Italia, che brilla grazie alla sua stella musicale più luminosa di sempre. I Golden più informali della storia hanno premiato anche Matt Damon che con il suo The Martian ha vinto come migliore attore protagonista in un film non drammatico. The Revenant è il migliore film drammatico, e Leonardo Di Caprio ha vinto la sfortuna che lo ossessionava: è il migliore attore drammatico. Il regista da medaglia d'oro è invece Alejandro Inarritu.

Renzi telefona a Ennio Morricone, premiato dai Golden Globe più informali della storia
Tornando ad Ennio Morricone, la colonna sonora di Hateful Height, il nuovo film di Quentin Tarantino, lo ha nuovamente incoronato, ma per il compositore italiano ha ritirato il premio il regista che con queste parole ha voluto ringraziare il nostro Ennio: "E' una cosa fantastica, voi capite che Ennio Morricone è il mio compositore preferito? E non intendo un compositore qualunque, solo di film, intendo uno come Mozart, come Beethoven, come Schubert", ha detto Tarantino. Poi ha aggiunto: "Ennio Morricone non ha mai vinto un premio singolo per uno dei film che ha fatto. Ha vinto in Italia, ha vinto alla carriera, ma mai qui in America e voglio ringraziarlo: a 87 anni ha realizzato una fantastica colonna sonora e finalmente vinto un premio prestigioso. Voglio salutare anche sua moglie, e poi ha concluso in italiano: Grazie, ciao!". E fu così che nel cinema l'Italia torna a contare...
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]