Napoli campione d'inverno (come nell'89-'90) e Maradona sogna di tornare "in elicottero"

11 gennaio 2016 ore 12:10, Micaela Del Monte
Un'idea suggestiva dopo un traguardo clamoroso. Il Napoli è campione d'inverno, e non di certo un titolo immeritato visto quello che Maurizio Sarri è riuscito a fare con la sua squadra e i giocatori che Aurelio De Laurentiis gli ha messo a disposizione. Il traguardo è clamoroso solo per come era partito il club partenopeo, ma anche perché il Napoli non era campione d'inverno proprio dalla stagione '89-'90, l'anno del secondo scudetto vinto con Diego Armando Maradona.

E non è quindi un caso che De Laurentiis dopo la vittoria travolgente di ieri contro il Frosinone abbia deciso proprio di fare quel nome tanto caro ai tifosi napoletani. Aurelio De Laurentiis ha aperto ad una idea suggestiva che guarda soprattutto al futuro del Napoli: un coinvolgimento del talento argentino che ha fatto sognare tutta la città campagna alla fine degli anni '80.

Napoli campione d'inverno (come nell'89-'90) e Maradona sogna di tornare 'in elicottero'
“Bisogna trovare un ponte con Maradona, per creare questo legame sul piano dell’internazionalizzazione
– sono state le parole di De Laurentiis -. Era già una mia vecchia idea, ora la devo mettere a punto e devo assolutamente vedermi con lui e verificare cosa possiamo fare insieme di bello. È un personaggio che bisogna mantenere nel calcio e non bisogna assolutamente perderlo”. Un regalo enorme per i propri tifosi che potrebbe seguire all'acquisto di giocatori utili per il proseguimento della grande galoppata fino alla fine del campionato e per assicurare una continuità di risultati che potrebbe far impazzire tutti di gioia. Il rapporto tra il club e l'argentino però sarebbe "limitata" al campo dell'internazionalizzazione del marchio a cui il patron azzurro tiene molto, e la valorizzazione dei tantissimi tifosi che il Napoli ha in tutto il mondo.

Da Dubai poi è arrivata la risposta alle parole dolci di De Laurentiis: "Apprendo con grande gioia questo risultato del Napoli, che tutti aspettavamo da moltissimi anni  -  ha scritto il Pibe de Oro in un sms  -  Oggi, sapendo che la città di Napoli e i miei tifosi napoletani possono gioire e vivere un'emozione del genere mi rende ancora più felice di loro. Forza Napoli, adesso voglio vincere il campionato, forza ragazzi!". Oggi,invece, attraverso il portale Canchallena, ecco nuove parole d'amore per il Napoli da parte di Maradona: “Se Napoli è felice, lo sono anche io" l'ex centravanti. "Mi fa molto piacere che gli azzurri abbiano raggiunto il primo posto a fine girone d’andata. L’avversario da battere per lo scudetto resta la Juve. Se vinciano torno a festeggiare".

Una promessa che tutti i tifosi nel Napoli sperano possa chiaramente avverarsi. Ventisei anni dopo l'ultimo scudetto, targato ovviamente Maradona. Una squadra quella di allora guidata dalla classe ineguagliabile dell'argentino, un gruppo quello di oggi che vive sullo stato di grazia di Higuain. Non il solo, però, a essere decisivo: "Il ritorno di Reina è stato importante - ha continuato Maradona - poi ci sono Koulibaly e Albiol che stanno facendo un ottimo lavoro. Se il Napoli vince il tricolore vengo in elicottero in città e festeggio come un tifoso”.

Insomma, il filo diretto tra Napoli, il Napoli e Maradona è sempre bello caldo e chissà che un ottimo risultato a fine stagione non possa far sì che anche quest'altro sogno diventi realtà...
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]