Cicciolina, è choc-porno: "Mai sesso con un cavallo" e fa causa a Google

11 gennaio 2017 ore 12:19, Micaela Del Monte
A fare sesso con il cavallo non era Cicciolina. Ad affermarlo è proprio la "diva" che, oltre a denunciare Google, fa letteralmente crollare un mito del porno. "Dovrebbero vergognarsi. Essere sbattuti in galera. È un incubo senza fine. Ma adesso basta, i colpevoli devono pagare", si è sfogata così Ilona Staller, in arte Cicciolina, su FQMagazine.

Cicciolina, è choc-porno: 'Mai sesso con un cavallo' e fa causa a Google
Il riferimento è al famoso film degli anni '80 "Cicciolina number one", diretto dal defunto Riccardo Schicchi, in cui l'ex pornostar farebbe sesso con un cavallo ma, spiega Cicciolina, si è trattato di un fraintendimendo: "Nella pellicola io sto su un calesse e lì vicino si materializza una ragazza che finge di scambiarsi affettuosità indicibili con uno stallone in carne, nitrito, sesso smisurato e ossa… È bastato questo scambio di identità per condannarmi alla dannazione virtuale eterna".

Per questo motivo la Staller ha deciso di fare causa a Google chiedendo la rimozione completa di tutti i link che equivocano sulla scena del cavallo (video, foto e testi) nonché un risarcimento danni per 70 milioni di dollari, più altri nove per le spese legali. A confermare la decisione è il suo stesso legale, Luca Di Carlo.

"Nel motore di ricerca di internet l’associazione di ‘Cicciolina' con  il ‘cavallo' ha determinato gravissimi pregiudizi trattandosi di un suggerimento di ricerca del tutto infondato contrario al vero diffamatorio e lesivo della reputazione personale e professionale, ragion per la quale diffida Google Inc., in persona del legale rappresentante pro-tempore, a rimuovere tale associazione ed a risarcire i danni patrimoniali e non patrimoniali nella somma di 70 milioni di dollari in favore di Ilona Staller" ha commentato l'avvocato Luca Di Carlo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...