A 12 miglia dal mare, 16enne non riemerge: immersione mortale

11 luglio 2016 ore 10:34, Americo Mascarucci
Un ragazzo di 16 anni, di Rimini, è morto in seguito ad un'immersione.
Il ragazzo si chiamava Maurizio Zanzani era appassionato di nuoto, tesserato con la società di nuoto Salvamento Rimini.
E'deceduto domenica pomeriggio al Pronto soccorso di Pesaro. 
Secondo luna prima ricostruzione il ragazzo si sarebbe tuffato dal motoscafo dei genitori per effettuare una immersione, a 12 miglia circa dalla costa, nei pressi della piattaforma petrolifera ma poi non è più riemerso. I familiari hanno dato l'allarme, e una motovedetta della Capitaneria di porto, con un medico a bordo, ha raggiunto il giovane. 
A recuperare il ragazzo ormai privo di sensi è stato il padre. Le sue condizioni sono sembrate subito disperate.

A 12 miglia dal mare, 16enne non riemerge: immersione mortale
Il giovane è deceduto nonostante i numerosi tentativi di rianimazione tentati prima sul gommone di famiglia, poi sulla motovedetta Cp872 della Capitaneria di Porto e infine sulla banchina con il personale del 118, precedentemente allertato. 
Tutto inutile purtroppo. 
La famiglia, partita dal porto di Rimini insieme a una coppia di amici, si era diretta alla piattaforma a largo di Pesaro. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]