Netturbini a braccia conserte 13 e 14 luglio ma limitazioni e accordo in vista

11 luglio 2016 ore 10:18, Lucia Bigozzi
Rinviato. Oggi raccolta e smaltimento rifiuti ok. Doveva essere il giorno nero: cassonetti straripanti di rifiuti e camion per la raccolta fermi in garage. Tutto rinviato, anche se di poco. Lo sciopero nazionale dei lavoratori del settore aziendale proclamato dai sindacati confederali, è posticipato di un paio di giorni: le nuove date da segnare in agenda sono quelle di mercoledì e giovedì 14 luglio. Adesioni da tutt’Italia, quindi significa che i cittadini dovranno fare i conti con i disagi che inevitabilmente ogni manifestazione di protesta porta con sé: il tutto per ben due giorni. Uno spiraglio tuttavia potrebbe aprirsi perché il fatto che lo sciopero sia stato rinviato è il segnale di un trattativa in corso alla quale stanno lavorando sigle sindacati e governo. Una fonte sindacale non esclude che “entro mercoledì potrebbe essere siglato un accordo che scongiurerebbe lo sciopero e altre future agitazioni sindacali”.

Netturbini a braccia conserte 13 e 14 luglio ma limitazioni e accordo in vista
Ma quali saranno in concreto i disagi per i cittadini? Anzitutto va ricordato che trattandosi di un servizio pubblico, saranno comunque garantite le operazioni di raccolta di materiale pericoloso
, rifiuti solidi urbani di scuole, nelle  pubbliche, enti assistenziali, ospedali, caserme, carceri e stazioni ferroviari. Restano ancora da capire le modalità dell’astensione dal lavoro ma lo sciopero nazionale impone due opzioni: o la non raccolta dei rifiuti oppure la limitazione del servizio. Vedremo se tra oggi e domani anche le date posticipate diventeranno date annullate. 

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]