Pene (d'amor): allungamento e taglio a "V" per un eros alle stelle

11 maggio 2015, intelligo
Pene (d'amor): allungamento e taglio a 'V' per un eros alle stelle
La sindrome dello spogliatoio si vince solo dandoci un taglio, o meglio allungando il pene di qualche cm.  Si può così migliorare l’erezione e trovare la soluzione ai propri problemi amorosi. 

Ci ha pensato il dottor Giovanni Alei a mettere a punto questa novità. 

L’urologo del policlinico Umberto I utilizza una tecnica dell'inserimento di un distanziatore in silicone fra il pube e la base del pene stesso per migliorare sì l'estetica dell'organo che si allunga visibilmente maanche l'erezione. 

La nuova protesi contro la disfunzione erettile a differenza del passato non lo ingrandisce producendo il fastidio di uno strato di rigonfiamento tra la pelle e i corpi cavernosi. Anzi. 

Basta altro derma umano e di suino (liofilizzato) e il Policlinico di Roma dona una nuova eccitante vita al paziente.

E lo stesso dottor Alei a spiegare di cosa si tratta: “Le tecniche più attuali consentono aumenti di dimensione intorno al 25-30% rispetto a quelle iniziali, restituendo sicurezza e piena facoltà di intraprendere una vita di relazione normale. Ad oggi, abbiamo operato più di 500 pazienti, effettuando in alcuni casi entrambi gli interventi di allungamento e ingrandimento, associando a volte l'asportazione del grasso pubico”. 

Chissà le donne quanto gradiranno queste dimensioni...  l'Umberto I intanto lavora anche in un altro senso: la sezione del legamento sospensore e l’inserimento del cuneo di silicone.

E' così che stimola erezioni migliori nell'uomo che si è sottoposto a questa tecnica  grazie alla compressione delle vene dorsali profonde del pene. Più sangue, più eccitazione. 

Basta ricoverarsi in ambulatorio, farsi fare un taglio a “V” in corrispondenza del pube, attendere un breve decorso  e l'eros è pronto a partire!

Per ora i risultati sono positivi: il 3% di recidive e benefici repentini.

(m.m.)


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]