Grexit: oggi l'Eurogruppo, domani la rata... che scade

11 maggio 2015, Luca Lippi
Grexit: oggi l'Eurogruppo, domani la rata... che scade
Per oggi è fissata la riunione a Bruxelles per discutere della questione ellenica, e domani è in scadenza il pagamento della rata di oltre 700 milioni di euro al FMI.

L’incontro di oggi, come da prassi, si chiuderà con la richiesta alla Grecia di un maggiore impegno per il raggiungimento di un’intesa per le prossime settimane. Dunque solamente una riunione interlocutoria perché l’UE non ha ancora pronte le carte da sottoporre all’attenzione del governo greco, carte pronte per la fine del mese. Questa proposta è, ovviamente, inclusiva di una lista di riforme necessarie e sufficienti per sbloccare gli aiuti di 7 miliardi. Una sorta di “out-out” europeo a Tsipras anche se la settimana scorsa lo stesso Tsipras avrebbe battuto i pugni sul tavolo della Troika invertendo l’ordine, prima gli aiuti e poi le riforme.

Un’apertura c’è stata da parte di Jeroen Dijsselbloem, presidente dell'Eurogruppo, che avrebbe riconosciuto un progresso positivo nella trattativa, contestualmente però lo stesso avrebbe già anticipato che oggi non ci sarà nessuna decisione. Le casse elleniche starebbero perdendo pericolosamente consistenza patrimoniale, e il timore è che la Grecia non riesca a onorare la rata in scadenza domani. L’eurozona vorrebbe avere certezza e contezza che la Grecia non sia a rischio insolvenza oltre ragionevole dubbio.

Intanto il FMI è in stretto contatto con i Paesi dell’Europa sud orientale, tutti Paesi molto esposti in Grecia con diverse filiali di banche greche presenti sul territorio. In buona sostanza l’UE starebbe aspettando la relazione del FMI sulla struttura economica di Bulgaria, Romania, Albania e Serbia. Verificata la solidità finanziaria di quest’area geografica di fronte a un eventuale default greco, e verificata la copertura della rata di domani, allora seguirà uno sblocco della situazione di stallo attuale con una riunione stavolta operativa prevista nei primi giorni di giugno.

Seguiamo la vicenda.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]