Amministrative, Fraccaro (M5S): “Perché il nostro risultato è spettacolare”

11 maggio 2015, Andrea Barcariol
Amministrative, Fraccaro (M5S): “Perché il nostro risultato è spettacolare”
Raggiunto telefonicamente da IntelligoNews Riccardo Fraccaro, pentastellato segretario dell’Ufficio di Presidenza, parla delle ultime amministrative e non solo. Fa anche un’analisi sul centrodestra di Salvini post-berlusconiano e non manca un passaggio sul reddito di cittadinanza, la prima battaglia del Movimento. Ma ce ne saranno altre.

E' stato impegnato in prima persona nella campagna elettorale per le amministrative in Trentino-Altro Adige. Come giudica il risultato raccolto dal M5S?

«Un risultato spettacolare, gli italiani magari non conoscono la base di partenza in questa regione. Qua il Movimento 5 Stelle è partito nel 2010, a Bolzano, raggiungendo l’1%, mentre adesso siamo quasi al 10% in una zona dell’Italia con caratteristiche diverse, con il partito autonomista locale sempre molto forte che grazie a noi si è ridimensionato. Ci siamo presentati negli 11 comuni più grandi, raddoppiando i consensi anche rispetto alle ultime provinciali. A Bolzano abbiamo preso il 10% un risultato storico, abbiamo fatto un ottimo lavoro siamo gli unici che cresciamo insieme alla Lega, Forza Italia è crollata mentre il Pd ha perso voti. Questo significa che la strada è quella corretta».

Quindi secondo lei è improponibile paragonare il risultato regionale rispetto a quello nazionale?

«Un paragone si può fare, mentre a livello locale, ad esempio in Trentino, siamo passati dal 5,8% delle elezioni del 2013 a un consenso del 10%. Il M5S dimostra di essere in ottima salute, in una delle Regioni storicamente più difficili per noi».

Vi preoccupa la crescita della Lega in prospettiva Italicum?

«No perché hanno semplicemente assorbito i voti persi da Forza Italia, come centro-destra non c’è stato un aumento. Gli elettori di FI hanno scelto Salvini perché probabilmente il problema immigrazione qui è molto sentito, visto che siamo al Brennero. Lega insieme a Forza Italia avevano più voti prima rispetto ad adesso».

Non crede che la linea politica del Movimento negli ultimi mesi sia troppo ancorata al reddito di cittadinanza?

«No. Il reddito di cittadinanza è il primo punto del nostro programma e cerchiamo di portarlo avanti con più forza. E’ la base per poter fare moltissimi altri interventi».

Tipo?

«Contro la corruzione, l’evasione fiscale, in materia sanitaria…  l’Italia troverebbe nel reddito di cittadinanza una grossa spinta. Nei prossimi mesi aggiungeremo altri punti. Noi andiamo sui contenuti, non facciamo solo slogan, e quando si va sui contenuti ci vuole tempo».

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]