Salvini e le uova: dopo Livorno e Ancona, anche Foggia le lancia

11 maggio 2015, intelligo
Salvini e le uova: dopo Livorno e Ancona, anche Foggia le lancia
Ad Ancona e Livorno le uova. A Foggia insieme alle uova anche i pomodori. Nel mirino dei contestatori, Matteo Salvini che a Foggia in tour elettorale è stato accolto così. 

Ma a dare il “benvenuto” sono stati anche il lancio di fumogeni, cori e slogan di contestazione. L’appuntamento era al cinema Ciccolella di Foggia a una manifestazione organizzata in vista delle prossime elezioni regionali nelle quali la sua lista, Noi con Salvini, sostiene Adriana Poli Bortone, candidata presidente di Forza Italia e di altre due liste. 

Non sono mancati attimi di tensione che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine alle prese con un centinaio di manifestanti bloccati a pochi metri dall’ingresso proprio grazie a un cordone degli uomini della Polizia. La manifestazione elettorale all’interno del cinema si è conclusa regolarmente. Nel corso dei tafferugli, secondo quanto riportano le agenzie di stampa, sarebbe rimasta ferita una ragazza. La contestazione è stata organizzata dal gruppo di autoconvocati del Centro sociale “Scuria”. 

Decisamente diversa l’accoglienza a Bari dove il leader leghista ha incontrato una delegazione di operai dell’azienda Natuzzi che temono di perdere il posto di lavoro. 

Quella del lancio delle uova sembra diventato una sorta di ‘regola’ non scritta nella galassia dei contestatori. E Salvini non vi sfugge. Solo poche settimane fa a Livorno, il leader del Carroccio si beccò uova in volo e la scena si replicò qualche giorno dopo nella Marche dove Salvini era impegnato nel tour elettorale in vista delle regionali. Certo, Salvini non se ne cura più di tanto e oggi alle uova dei contestatori risponde coi voti nelle urne: "A Trento e Bolzano risultato storico".

LuBi




autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]