Unioni civili, Luxuria: "Mi hanno restituito fiducia nelle istituzioni. Un passo alla Pippo Baudo, poi genitorialità"

11 maggio 2016 ore 16:58, Lucia Bigozzi
“Una tappa fondamentale, importantissima per poi proseguire ancora, penso al lungo cammino verso l’uguaglianza totale”. Il prossimo passo? “La questione della genitorialità, che verrà affrontata, come è stato promesso, in una legge generale che snellisca e apra sulle adozioni”. Due punti cruciali del ragionamento di Vladimir Luxuria, intercettata da Intelligonews mentre sta correndo a Montecitorio per festeggiare il sì dell’Aula alle unioni civili. 

Giornata storica: nastrini arcobaleno sventolati davanti a Montecitorio come a Sanremo. Come commenta?

"Una tappa fondamentale, importantissima per poi proseguire ancora, penso al lungo cammino verso l’uguaglianza totale. Questo è un giorno in cui per me, non è che si è votata la fiducia al governo, in realtà mi hanno restituito la fiducia nelle istituzioni, in una politica che può lavorare per migliorare la vita delle persone e rimuovere, come dice la Costituzione, quegli ostacoli per le pari opportunità, che vuol dire rimuovere le discriminazioni, l’indifferenza, e l’omofobia". 

Unioni civili, Luxuria: 'Mi hanno restituito fiducia nelle istituzioni. Un passo alla Pippo Baudo, poi genitorialità'
Ma il popolo oggi dov’era? Siete sicuri che era con voi in Parlamento a festeggiare, visto anche che Renzi è stato accusato di aver fatto tutto da solo arrivando perfino a porre la fiducia sulle unioni civili? 

"Sono trent’anni che aspettiamo e c’è ancora chi vuole rimandare. La fiducia era obbligatoria, perché se si facevano dei cambiamenti alla legge bisognava rimandare tutto al Senato e punto e accapo. Dato che abbiamo aspettato già abbastanza, voglio festeggiare finalmente questo raggiungimento. Basta azzeccagarbugli e coloro che temporeggiano". 

E solo il primo passo? E quali saranno i successivi?

"Direi un passo alla Pippo Baudo… (sorride, ndr), un passo bello lungo, non è un passo alla geisha, è un passo importante". 

E il prossimo? 

"Il prossimo sarà riconoscere, ad esempio, tutta l’altra questione che riguarda la genitorialità, che verrà affrontato come è stato promesso in una legge generale che snellisca e apra sulle adozioni".

Chi ha perso oggi? Fuori i nomi: Binetti? Galantino? Chi?

"Oggi non voglio pensare a chi ha perso; oggi voglio pensare a chi festeggia".

Diplomatica… Insisto: chi ha perso? Faccia i nomi. 

"Ha perso Gasparri, ha perso Adinolfi, ha perso Gandolfini. Hanno perso tutte quelle persone che usano i propri sentimenti per sentirsi superiori agli altri. Poveri illusi!"

autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]