Ritorno dei franchi tiratori. Arrivano le dimissioni di Marchi (Pd) per "disagio". Il clima è rovente

11 marzo 2014 ore 11:07, Marta Moriconi
Ritorno dei franchi tiratori. Arrivano le dimissioni di Marchi (Pd) per 'disagio'. Il clima è rovente
Laura Boldrini, presidente della Camera, lo aveva detto: "Persa una grande occasione". Ma non bastano le parole. La delusione è tanta per la bocciatura di tutti gli emendamenti per la parità di genere nell’Italicum. Il problema è che i due partiti principali, Pd e Forza Italia,si sono spaccati. Se per Forza Italia il no alle quote è perché "sarebbero una norma con problemi di incostituzionalità evidenti", parole di Francesco Paolo Sisto, per le deputate del Pd il gruppo non ha rispettato l’accordo. Oggi interviene Renzi, avvertendo che "il Pd le rispetterà comunque", ma ormai il ritorno dei franchi tiratori ha agitato le acque. Primo risultato: le dimissioni di Marchi da capogruppo del Pd in commissione Bilancio. Maino Marchi, uno dei deputati che ieri era intervenuto in Aula per perorare la causa delle colleghe, dice all'assemblea di gruppo di sentirsi "a disagio". Per questo- spiega- voterà "la legge elettorale da soldato semplice".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]