No quote rosa? Sì codice rosa! La vittoria dei forzisti in Emilia-Romagna che sfuma il rosso

11 marzo 2014 ore 17:25, Marta Moriconi
No quote rosa? Sì codice rosa! La vittoria dei forzisti in Emilia-Romagna che sfuma il rosso
"Nel 2012 ho chiesto alla Regione di adottare il 'codice rosa' negli ospedali dell'Emilia-Romagna e finora non avevo avuto risposta, ma oggi finalmente con una mozione unitaria l'Assemblea Legislativa ha dato il via libera a sviluppare il 'codice rosa' per l'accesso al pronto soccorso a favore di donne e minori che hanno subito violenza". Esulta così il consigliere regionale Andrea Leoni (Fi-Pdl), che il 'codice rosa' lo ha poi sostenuto fino al documento unitario, che vede primo firmatario il collega forzista Luca Bartolini. Ma cos'è il codice rosa. A spiegarlo è proprio Leoni: "Si rivolge alle vittime di violenza che necessitano, oltre alle cure sanitarie, di un percorso 'speciale' all'interno del Pronto soccorso", assegnato loro "da personale addestrato a riconoscere i segnali, non sempre evidenti, di una violenza subita anche se non dichiarata; non appena scatta, è previsto entri in funzione una task force composta da personale sanitario (medici, infermieri, psicologi) e dalle forze dell'ordine, per la cura medica e psicologica della vittima, l'individuazione dell'autore della violenza e la messa in sicurezza della vittima presso strutture protette". Insomma una sorta di quota rosa in corsia... preferenziale. Tutti i forzisti esprimono soddisfazione, così anche il capogruppo Gianguido Bazzoni che si dice "entusiasta per il voto unanime". Un successo che rivendica per il partito. Il suo grazie è andato "all'impegno dei consiglieri di Forza Italia, in primis Leoni e Bartolini, presentatori delle risoluzioni originarie su cui è stata trovata una formulazione unitaria con il Pd e gli altri gruppi assembleari. All'impegno mio e dei consiglieri tutti si era aggiunto, nei giorni scorsi, l'appello delle parlamentari di Forza Italia", del "coordinatore regionale Massimo Palmizio e la raccolta di firme dei Club Forza Silvio in tutta la regione". Poi un suo ringraziamento speciale è andato anche all'assessore Lina Amormino di Cesenatico, "che tanta passione ha messo in questa causa". La risoluzione unitaria sarà ora integralmente inserita nel progetto di legge regionale sulla parità di genere "in procinto di essere discusso nella Commissione Pari opportunità": ha dichiarato Bartolini... Magari lì "il rosa" è più gradito che nell'aula parlamentare.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]