Grave incendio al campo nomadi. Ora gridano: "Ci ha salvato Papa Francesco"

11 marzo 2015, Andrea De Angelis

Adesso gridano al miracolo. Come riportato da Il Messaggero, i profughi che vivono nel campo di via delle Messi d'Oro a Roma sono certi che a salvarli da quanto accaduto la scorsa notte sia stata la benedizione del Papa. 



Ci troviamo a Ponte Mammolo, quartiere della parte nord orientale della capitale. Le fiamme ieri hanno completamente avvolto le abitazioni di cartone e lamiere di queste persone. Tanta paura, ma fortunatamente nessun ferito.



Grave incendio al campo nomadi. Ora gridano: 'Ci ha salvato Papa Francesco'


La scintilla, secondo quanto riportato dal suddetto quotidiano, sarebbe partita da una candela accesa in serata da un profugo il quale si è poi addormentato lasciandola consumarsi lentamente su un tavolino. Il lume però deve essere caduto, sprigionando il fuoco. 


"In pochi minuti è stato l'inferno - ha raccontato una donna a Il Messaggero - le fiamme erano dappertutto, hanno distrutto la nostra casa. È stato il Papa con la sua benedizione, le sue preghiere a salvarci, ho ancora le foto scattate quel giorno. È stato davvero un miracolo".



Francesco lo scorso 9 febbraio si era infatti recato in visita al campo. L'agenda del pontefice prevedeva per quel pomeriggio la visita alla parrocchia di San Michele Arcangelo, a Pietralata. Ma prima di raggiungere la chiesa, Bergoglio chiese di fare una sosta, durata circa 15 minuti, all'area vicina al parcheggio di Ponte Mammolo, distante circa 300 metri dalla "meta ufficiale".

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]