Adozioni single, Marzano (Pd): "Pd, manca la coerenza. Gender a Trieste? Mentalità arretrate..."

11 marzo 2015, Marta Moriconi
Adozioni single, Marzano (Pd): 'Pd, manca la coerenza. Gender a Trieste? Mentalità arretrate...'
Adozioni ai single, aborto agevole e gioco del rispetto nelle scuole a Trieste. Tutti temi caldi che per una donna di sinistra, come ama definirsi, rappresentano battaglie importanti. Alcune perse, alcune vinte. La professoressa Michela Marzano, fresca dem in Parlamento, racconta a IntelligoNews delusioni e desideri politici che vorrebbe realizzare, e non manca qualche stoccata al suo Pd.


 
E’ saltata la possibilità per i single di adottare un minore. Per evitare divisioni nel Pd e nella maggioranza la senatrice Dem Francesca Puglisi ha ritirato la sua proposta. Cosa ne pensa? 


Io sono molto contrariata dal ritiro di questo emendamento perché c’è un problema: se la ratio della legge è quella di affidare un bambino a dei single o a delle coppie in attesa di capire se i bambini potranno tornare nelle proprie famiglie oppure se verranno dati in adozione, perché si dà la possibilità alla coppia affidataria di poter fare domanda di adozione e ai single no? E’ ovvio che sarebbe stato logico dare questa possibilità a tutti. O si toglie a questo punto l’affidamento ai single o anche chi è solo dovrebbe poter adottare. Per cui il ritiro di quest’emendamento pone un problema: dal momento in cui i single sono affidatari che senso ha questo divieto?”.


Alla fine cosa è pesato di più secondo lei: il fatto che il Pd si sarebbe diviso, o che Ncd e altri cattolici sparsi nei partiti avrebbero impedito il suo passaggio? La Puglisi ha dichiarato che l’ottimo a volte è nemico del bene…


“Con questa storia che l’ottimo è nemico del bene, alla fine non riusciamo mai nemmeno a far bene. Da un lato è ovvio che questa strana maggioranza di governo fa sì che sinistra e destra convivano, ma poi sulle questioni dei diritti civili la spaccatura è radicale. Poi a questo si aggiungono le contraddizioni interne del Pd e io essendo di sinistra avrei voglia che le cose fossero portate avanti con coerenza, ma qui non c’è nessuna coerenza”.


Aborto agevole, il Pd nel Parlamento Europeo ha dato prova di compattezza.


Qui forse siamo avvantaggiati a livello di Parlamento Europeo dove ci sono gruppi composti con i parlamentari di sinistra anche degli altri Paesi in cui c’è più coraggio. E questo dovrebbe essere un segnale mandato all’Italia. Se altrove, nel resto d’Europa, la sinistra ha posizioni di sinistra, per quale motivo in Italia la sinistra non ha posizioni di sinistra?”.


Gender a Trieste, nelle scuole il progetto “Il Gioco del Rispetto” che parla di stereotipo femminile e maschile fa discutere. Lei cosa ne pensa? 


“Sarebbe interessante portarlo avanti. Se vogliamo cambiare le mentalità arretrate, bisogna cominciare da subito. Da quando i bambini sono piccoli e non hanno ancora pregiudizi per evitare che poi, invece, si costituiscano. E’ un progetto a cui sono favorevole”. 


Ma è un pregiudizio essere uomo e donna? L’importante non è evitare la violenza?


“Non si tratta che sia negativo essere donna ed essere uomo, ma nel momento in cui si è bambini si può anche suscitare la compassione, che vuol dire mettersi al posto dell’altro, che non vuol dire cancellare le differenze di genere, ma significa semplicemente essere educati a sentire come sente l’altro”. 


E a Salvini che twitta il maschietto è maschietto, la bimba è bimba, qualcuno vuole costruire un mondo al contrario. Cosa risponde? 


“Forse dovrebbe evitare di essere sempre così radicale. Queste frasi tagliate con l’accetta sono il modo peggiore per costruire e cambiare un società rendendola migliore”.




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]