Altro Pd, altra sfida: il rosso Emiliano lancia "Red". 600 euro ai più poveri

11 novembre 2015 ore 11:03, Andrea De Angelis
Altro Pd, altra sfida: il rosso Emiliano lancia 'Red'. 600 euro ai più poveri
Strizza l'occhio a Boeri, lancia una frecciatina a Renzi e cerca di togliere voti al Movimento 5 Stelle. In un solo colpo il "Red" di Emiliano può restituire al Pd quell'etichetta di sinistra che, ultimamente, sembra essere stata messa in soffitta. Almeno per quanto riguarda l'opinione pubblica, ma non solo. Basti pensare ai vari Fassina e Mineo e alla presentazione di Sì, la nuova sinistra italiana. 

L’acronimo sta per ‘reddito di dignità’. “Oggi ho firmato la delibera: è un modo di essere di sinistra in modo moderno, considerando la difficoltà delle famiglie senza mantenere in piedi situazioni di privilegio”. Così l’ha presentata Michele Emiliano, governatore della Regione Puglia e fautore di un provvedimento destinato a creare polemiche. Anche il luogo dell’annuncio non è privo di significato simbolico: un convegno della Cgil al quale ha partecipato il segretario nazionale Susanna Camusso. Della serie: i sindacati contano, eccome, per il governatore pugliese democratico.
“No al reddito di cittadinanza, per combattere la povertà serve il lavoro” aveva detto il presidente del consiglio e leader del Pd poco più di un mese fa durante un question time alla Camera. Era il 30 settembre: fu la chiusura netta e definitiva alla richiesta del MoVimento 5 Stelle, che proponeva di introdurre un assegno mensile di 780 euro per chi non ha altre entrate. 
“Il governo non ha questo progetto, ma una delle cose che faremo una volta approvato in giunta e trasmesso al Consiglio regionale, sarà prendere in contatto con l’Inps e Boeri, perché sarei curioso di conoscere quale era il progetto dell’Inps in questa materia”. Così Emiliano volge lo sguardo da Renzi a Boeri, basti ricordare il documento pubblicato dall’Inps sul suo sito neanche una settimana fa: il reddito minimo di 500 euro per gli over 55. 

Altro Pd, altra sfida: il rosso Emiliano lancia 'Red'. 600 euro ai più poveri
I soldi? Emiliano per ora non ha spiegato, sottolineando però che “la delibera ha il visto della ragioneria, quindi è coperta”. Chi ne beneficerà? “Circa 60 mila pugliesi, con un limite massimo di 600 euro a famiglia. La durata massima è di 12 mesi, ma si può riprendere il programma se ci sono le condizioni dopo una interruzione” ha continuato l’ex sindaco di Bari. 

Chissà cosa penserà Grillo, che in tempi non sospetti disse: "Se non ci prepariamo con un reddito di cittadinanza, avremo una guerra civile in questo Paese. Dobbiamo prepararci a milioni di disoccupati. E le giovani generazioni non devono più starci sotto il ricatto del lavoro".
E se Fassina apre al Movimento 5 Stelle sui possibili ballottaggi, chissà che anche i grillini (con i quali Emiliano ha fin da subito tentato una collaborazione) non aprano al Pd, almeno in Puglia...
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]