Israele nega il visto a Salvini? Librandi parla di "frequentazioni 'pericolose'"... ma con proposta

11 novembre 2015 ore 11:55, Marta Moriconi
Israele nega il visto a Salvini? Librandi parla di 'frequentazioni 'pericolose''... ma con proposta
In tv, nella trasmissione di Del Debbio Quinta Colonna, sono spesso seduti accanto Salvini e Librandi, vicini eppure così lontani...

Uno politico da sempre, l'altro imprenditore di successo prestato alla politica "civica" di Monti. Ed è proprio quest'ultimo, Gianfranco Librandi, deputato di Scelta Civica, che oggi riprende le indiscrezioni uscite sulla carta stampata e rilancia il suo attacco politico al segretario leghista, tanto per sottolineare l'importanza dello scenario internazionale: "Stando a quanto scrive oggi un autorevole quotidiano - è scritto in una nota - pare che dopo la Nigeria, anche Israele abbia negato il visto di ingresso a Salvini a causa delle sue frequentazioni 'pericolose' con l'estrema destra italiana. Mi chiedo come possa anche solo pensare di fare il premier, o di guidare una coalizione di moderati, uno che non è il benvenuto in uno Stato simbolo come quello israeliano". 

"Ma soprattutto - osserva il parlamentare - mi chiedo come facciano in Forza Italia, partito che fa dell'amicizia con Israele uno dei suoi punti cardine, a farsi assoggettare da Salvini: solo ieri Berlusconi era in visita dall'ambasciatore israeliano Naor Gilon mentre un ponte tra i due paesi è rappresentato dall'ex parlamentare del Pdl Fiamma Nirenstein".

Dunque, le amicizie "pericolose" prevalgono su quelle necessarie al Paese, e questo un politico di statura non può permetterselo: "Insomma, già solo la notizia del visto negato al leader della Lega Nord dovrebbe spingere molti dei miei amici di Fi a stracciare la foto di domenica in piazza maggiore a Bologna e provare a costruire, insieme ad altri, un polo veramente moderato".

Prima lo schiaffo, ma alla fine spunta anche una "carezza" a Salvini, ma data ad una condizione: "Crei veramente una Lega 'Italiana' come più volte gli ho suggerito, mettendo da parte il populismo e soprattutto le posizione anti euro e anti europee. Insomma: offra una proposta di governo concreta che non punti sulla paura ma sulle cose da fare per il Paese e avrà anche il mio appoggio".



caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]