Clima, torna El Nino e sempre più caldo. Ora l’Australia rischia la siccità (IL VIDEO)

11 novembre 2015 ore 17:22, intelligo
Clima, torna El Nino e sempre più caldo. Ora l’Australia rischia la siccità (IL VIDEO)
El Nino ora fa paura. La corrente che insiste nel Pacifico tropicale oggi ha aumentato la sua potenza. A darne conferma sono le rilevazioni del Bureau of Meteorology australiano in base ai quali la temperatura della superficie dell’oceano è di 2,4 gradi centigradi sopra la media: la forza di El Nino può essere comparata a quella dei due fenomeni più gravi registrati nel Novecento, più precisamente nel 1982 e nel 1997. La conseguenza più diretta riguarda l’Australia che potrebbe rischiare di fare i conti con una livello di siccità molto elevato.

COSA E’. Si tratta di un fenomeno climatico periodico che si verifica nell'Oceano Pacifico centrale nel periodo compreso tra dicembre e gennaio. L’effetto che determina agisce direttamente sulla temperatura delle acque: una sorta di riscaldamento che a sua volta può provocare eventi meteo particolarmente estremi e improvvisi: si va dai cicloni e le piogge torrenziali a periodi di fortissima siccità, con tutte le conseguenze del caso per il lavoro dell’uomo e l’equilibrio dell’ambiente. L’allarme è stato lanciato dall’Onu: gli esperti infatti sostengono che El Nino è capace di determinare una emergenza umanitaria nelle zone di riferimento, col rischio che oltre 4 milioni di persone restino senza acqua potabile.

Seguendo gli schemi internazionali sul clima, gli studiosi segnalano che il picco delle temperature più alte delle acque del Pacifico centrale a seguito dell’effetto El Nino, potrebbe verificarsi intorno alla fine dell’anno, forse negli ultimi giorni di dicembre per poi gradualmente andare a diminuire la propria intensità nell’arco dei primi tre mesi del 2016. In questo contesto, l’Australia potrebbe essere il Paese a più alto rischio siccità. 

NON SOLO PACIFICO. Stesso allarme riguarda anche l’Oceano Indiano e a lanciarlo sono gli esperti dell’Indian Ocean Dipole. Secondo le loro rilevazioni, El Nino indiano, negli ultimi tre mesi ha fatto salire notevolmente la temperatura delle acque. Preoccupazione condivisa anche dai ricercatori americani e colombiani.


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]