Baratto indecente del prof: rapporti sessuali e foto hard in cambio di voti alti

11 novembre 2016 ore 14:29, Americo Mascarucci
La storia di per sé è vecchia e non è certo il primo caso che si verifica nel mondo universitario.
Un professore di 47 anni residente a Bologna è stato arrestato con l’accusa di tentata concussione dai carabinieri della sezione di polizia giudiziaria della procura della Repubblica di Torino ed ora si trova agli arresti domiciliari.
Il professore, associato dell'Università di Torino, è accusato di aver chiesto a una studentessa rapporti sessuali, oltre all'invio di foto hard , in cambio di voti positivi ma con aggiunta la minaccia di rendere noti particolari intimi della sua vita privata. 
Il bastone e la carota dunque: da una parte la promessa di agevolazione nel percorso di studio, dall'altra il ricatto.

Baratto indecente del prof: rapporti sessuali e foto hard in cambio di voti alti
Tuttavia gli inquirenti sospettano che questo potrebbe non essere l'unico caso e starebbero indagando per accertare eventuali altri episodi analoghi. 
L'accusa per lui è di aver abusato dei suoi poteri e della sua figura di relatore di tesi di laurea. 
Le indagini, spiega la Procura piemontese, sono ancora in corso e nei prossimi giorni saranno convocate altre studentesse quali ulteriori potenziali vittime dell'indagato. 
La Procura ha invitato le studentesse a collaborare con la Giustizia e a rivelare eventuali episodi che potrebbero confermare una reiterazione dei comportamenti da parte dell'accusato.
Fermo restando che le accuse a carico del professore dovranno poi essere dimostrate. 
Le indagini proseguono nel più stretto riserbo.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]