Trump lavora alla squadra: al Tesoro spunta (a sorpresa) "il jolly" Dimon

11 novembre 2016 ore 13:47, Americo Mascarucci
Donald Trump starebbe lavorando alla composizione della futura squadra di governo.
Un ruolo strategico sarà quello di prossimo segretario del Tesoro, incarico per cui si starebbe pensando ad una figura di grande peso e prestigio.
La scelta potrebbe infatti ricadere su Jamie Dimon, CEO di JPMorgan. 
E' quanto riporta la Cnbc citando alcune fonti. 
Diimon era stato proposto anche dall'amministrazione Obama come possibile segretario al Tesoro, ma il suo nome era stato poi accantonato in seguito allo scandalo della cosiddetta 'Balena di Londra' che travolse JPMorgan. 
Dimon nel corso della campagna elettorale ha criticato Hillary Clinton per le parole dure usate contro Wall Street, invitandola a fare distinzioni nei suoi attacchi.
Trump lavora alla squadra: al Tesoro spunta (a sorpresa) 'il jolly' Dimon
Tuttavia dall'entourage di Trump non sono arrivate conferme o smentite alla notizia e non è dato neanche di sapere se la scelta sia venuta direttamente dal neo presidente o da qualche suo consigliere particolarmente illuminato.
In realtà per il posto di segretario del Tesoro continuerebbe a restare favorito il responsabile finanziario della campagna elettorale di Trump, Steven Mnuchin, ex dirigente di Goldman Sachs. 

Quasi certo l'ingresso nella compagine di governo di Rudy Giuliani altro fedelissimo di Trump, ex sindaco di New York promotore della "tolleranza zero". Per lui in ballo ci sarebbero gli interni o la Giustizia.
Per il ruolo di segretario di Stato, cioè di capo della politica estera si pensa invece all’ex speaker della Camera l'ultraconservatore Newt Gingrich.
Tuttavia l'attenzione è tutta concentrata su Jamie Dimon. Se scioglierà le rtiserve e accetterà l'incarico sarebbe il pezzo da novanta della squadra Trump.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]