Approvato decreto per Amatrice con le misure urgenti. Cosa prevede

11 ottobre 2016 ore 12:38, Andrea De Angelis
L'annuncio è arrivato dodici minuti dopo le nove con un tweet del premier Matteo Renzi. Una notizia attesa, ampiamente prevista e che sicuramente interessa non solo coloro i quali sono stati direttamente colpiti dal terribile sisma di agosto, ma anche chi ha a cuore il futuro di quelle terre.

   

Il Consiglio dei ministri, riunito a Palazzo Chigi, ha dunque approvato il decreto legge contenente le misure urgenti relative al terremoto che ha colpito il centro Italia il 24 agosto scorso. Nel provvedimento sono inseriti i piani per la ricostruzione delle zone devastate dal sisma.

Approvato decreto per Amatrice con le misure urgenti. Cosa prevede
Risarcimento integrale per le case e gli edifici colpiti, prestito d’onore per il riavvio delle attività produttive, cassa integrazione in deroga per i lavoratori di imprese coinvolte nel sisma, rinvio di imposte e tasse per singoli e imprese in grado di documentare che l’impossibilità del pagamento è strettamente connessa al terremoto. Sono alcune delle misure previste nel decreto approvato stamattina dal Cdm che, in 53 articoli, fissa i punti principali di tutti gli interventi necessari alla ricostruzione e al sostegno alla ripresa economica delle zone colpite dal terremoto.
Per assicurare legalità e trasparenza in tutte le fasi della ricostruzione, sottolinea il comunicato di palazzo Chigi, il decreto prevede, oltre alla supervisione dell’Anac, una centrale unica di committenza, un albo delle imprese e uno dei professionisti, oltre a garantire dati costantemente aggiornati. 
Maggiori informazioni saranno rese noto questo pomeriggio dal Presidente Renzi in un'apposita conferenza stampa convocata sui luoghi del sisma
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]