Scontro Maradona-Icardi, scintille a distanza

11 ottobre 2016 ore 12:49, intelligo

Un botta e risposta, di norma, non è mai una cena di gala. E quando ad esserne protagonisti sono due argentini di straordinario talento e di innato carattere come Diego Armando Maradona e Mauro Icardi le parole sono come macigni, seppure entrambi mostrino distacco l'uno per l'altra e quasi disinteresse reciproco. El Pibe de Oro, commentando la non convocazione del nerazzurro in Nazionale, si era così espresso durante la conferenza stampa di presentazione della Partita della Pace: “Non parlo dei traditori”. E Maurito, fresco di rinnovo con l'Inter, alle domande dei cronisti in occasione della presentazione del suo libro “Sempre avanti” ha così replicato: “Le sue parole non c'entrano con la mia vita. Non parlo di una persona che non può essere un esempio per nessuno”.

Scontro Maradona-Icardi, scintille a distanza
Nessuno dei due dice di voler parlare dell'altro ma la distanza ,ormai, appare molto grande fra quelli che sono un campione immenso del passato come Maradona, per moltissimi il più grande di sempre anche prima di Pelé e un campione dalle straordinarie potenzialità come Icardi, da altrettanti visto come il centravanti top del futuro destinato ad ereditare lo scettro ora nelle mani di un altro argentino, il centravanti della Juventus Gonzalo Higuain. Parole, quelle che si rincorrono fra i due campioni argentini, capaci di sottolineare il solco generazionale fra calciatori di epoche diverse. E fra epoche diverse di calcio, fra le quali si è fatto sempre più preponderante il ruolo della comunicazione.

Photo: Mauro Icardi INSTAGRAM

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]