Arriva il Grande Fratello stradale: multe anche per chi guida a fari spenti

11 settembre 2014 ore 11:02, Andrea De Angelis
In diversi Paesi europei, compresa la Germania spesso portata ad esempio come "nazione senza limiti di velocità" è già realtà, in Italia se ne parla da tempo, ma forse questa volta le intenzioni finiranno nero su bianco.  Tutte le telecamere d'Italia - tutor autostradali, varchi Ztl, telepass - saranno buoni per fare le multe scoprendo ogni minima infrazione: incastreranno chi guida senza casco o senza assicurazione, chi va contromano o chi guida a fari spenti. Una fotografia che nel giro di pochissimo tempo si trasformerà in sanzione. Multa a casa, per intenderci.    

Arriva il Grande Fratello stradale: multe anche per chi guida a fari spenti

    La legge sta per arrivare: manca solo l'ok del Parlamento, previsto contestualmente alla legge di Stabilità, oppure in sede di conversione del decreto "Sblocca Italia". A Settebagni il Cnai, Centro nazionale accertamento delle infrazioni,si appresta dunque a vedere aumentata la mole di lavoro. Tutto il sistema si baserà, come prevedibile, sulla targa. Quando un veicolo passa sotto uno dei 600 Telepass della rete autostradale, o sotto un Tutor (sono presenti in 320 impianti per un totale di 3mila km coperti) oppure supera il varco di una Ztl cittadina, il numero di targa finisce al Cnai. Il calcolatore incrocia le banche dati e verifica se ha l’assicurazione in regola, se la revisione è scaduta o no, se esistono sequestri o fermi giudiziari per cui non dovrebbe circolare. In caso positivo, viene stilato in automatico un verbale di multa e il giorno dopo può essere spedito a casa del trasgressore. Le telecamere saranno in grado, se e quando sarà approvata la modifica, di individuare chi va contromano, chi guida di notte a fanali spenti o rotti, chi circola in motorino senza casco o contromano.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]