Emilia, Poletti si scalda senza primarie e il centrodestra... resta a guardare

11 settembre 2014 ore 11:22, intelligo
Emilia, Poletti si scalda senza primarie e il centrodestra... resta a guardare
Le voci provenienti dall'Emilia Romagna danno l'ipotesi di selezione del candidato governatore del Pd tramite primarie decisamente in discesa. Bonaccini per ora resiste, ma la pressione dei giovani del partito affinché faccia un passo indietro si fa sempre più forte. A questo punto l'ipotesi più gettonata è quella del "ritorno al passato", ovvero la candidatura del ministro Poletti, l'uomo delle Coop, in sostanza il rappresentante di chi da sempre gestisce il potere vero in quella terra. Anche perché Graziano Delrio non avrebbe alcuna voglia di tornare a misurarsi con la dimensione politica locale. Sul fronte del centrodestra si cerca una soluzione al tavolo nazionale delle alleanze. Il problema è che la Lega non vuole accordi con Ncd. E non accetta candidati presidenti scelti dal bacino dei consiglieri regionali uscenti, quasi tutti nel mirino della magistratura per le "spese pazze" (pare siano 40 su 50, di tutti i partiti).
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]