Castrazione diretta del Capo dello Stato: Grillo stoppa la sua rete

12 aprile 2013 ore 10:32, Domenico Naso
Castrazione diretta del Capo dello Stato: Grillo stoppa la sua rete
Incredibile ma vero. Il partito della rete per eccellenza, il Movimento 5 Stelle nato e cresciuto online, ha problemi tecnici con il Web. Le tanto attese votazioni online per scegliere il candidato grillino alla Presidenza della Repubblica sono state annullate, causa attacco hacker, e dovranno essere ripetute nella giornata di oggi.
Ne dà conto un breve post sul blog del comico genovese, che parla di “una intrusione esterna durante il voto”. Si riparte da zero, dunque, “con nuovi livelli di sicurezza”. Bizzarro effetto boomerang della Rete che si vendica su chi tenta di controllarla? O forse, come insinua qualche sospettoso osservatore, i nomi usciti dalla votazione non erano graditi alla premiata ditta Grillo-Casaleggio? L’unica certezza, per adesso, è che il Web è un’arma a doppio taglio. E se davvero gli hacker sono riusciti a violare la sicurezza del sistema, Grillo e Casaleggio ne escono davvero male. Partirono per suonarle alla Rete e tornarono suonati.
autore / Domenico Naso
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]