La responsabilità del comandante? Non valgono le regole dell'800... dice Schettino

12 dicembre 2014 ore 11:09, intelligo
La responsabilità del comandante? Non valgono le regole dell'800... dice Schettino
"Ho sempre detto che il comandante è responsabile, ma è anche vero che dall'Ottocento le regole sono cambiate": questa una delle prime risposte date da Francesco Schettino alle parti civili, stamani, alla ripresa del processo di Grosseto sul naufragio della Costa Concordia, come riporta l'Ansa. A questo punto è chiaro che qualcosa nel tempo deve essere cambiato, ma non è chiaro cosa...   Schettino interrogato dall'avvocato di alcuni naufraghi, Alessandra Guarini, che gli chiedeva quali colpe ritenesse di avere nel disastro, ha poi spiegato meglio: "La situazione non è rimasta ferma all'Ottocento - ha detto Schettino -, bisogna estendere il concetto" di navigazione e governo delle navi "all'organizzazione". "E sui suoi errori?", gli è stato anche chiesto. "Sono qui perché il tribunale accerti che cosa", ha abbozzato una risposta Schettino. (ma.mo)
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]