Cinema pieni, tranne che a Roma e Milano. E' l'effetto Parigi

12 dicembre 2015 ore 10:40, Andrea Barcariol
Cinema pieni, tranne che a Roma e Milano. E' l'effetto Parigi
Gli italiani non hanno paura del terrorismo. Tranne quelli che vivono a Roma e Milano, dove il rischio attentati è più elevato. E' quanto si potrebbe affermare a giudicare dall'affluenza in crescita al cinema e per gli spettacoli dal vivo in Italia, nei due week end post tragedia di Parigi. Lo rivelano i dati della Siae.
Gli ingressi crescono del 3,64% rispetto al 2014, così come spesa al botteghino (+5,67%), spesa del pubblico (+9,26%) volume d'affari (+11,46%). Nei primi sei mesi 2015, anticipa all'ANSA la Siae, si conferma la ripresa di tutti i settori dello spettacolo a partire dal cinema, con +4,46% ingressi, +9,26% spesa botteghino, +10,88% volume di affari.
In controtendenza sono le due metropoli: Roma e Milano dove il 14-15 novembre gli ingressi al cinema sono scesi rispettivamente del 18,79% e del 7,16% rispetto alla settimana precedente. Ancora più netto il calo nel weekend 21-22 novembre che ha fatto registrare una diminuzione del 21,27% nella capitale e del 15,44% a Milano.

Cinema pieni, tranne che a Roma e Milano. E' l'effetto Parigi
Le note positive riguardano un po' tutti gli altri settori dello spettacolo, dal teatro con tutti gli indicatori in crescita (spettacoli + 2,79%; ingressi +0,13%, spesa al botteghino +4,28%, spesa al pubblico +5,91%, volume d'affari +5,85%) ai concerti, per i quali i primi sei mesi dell'anno sono stati molto buoni, con una spesa al botteghino che supera i 137,4 milioni di euro (+7,28%), ma anche un numero più ampio di spettacoli (+8,09%), più ingressi (+8,84%) una più forte spesa del pubblico (+7,17%) e un maggiore volume di affari (+4,18%). In leggera diminuzione lo sport, ma solo come numero degli spettacoli (-1,29%), crescono invece la spesa del pubblico (+21,09%) e il volume d'affari (+20,14%), ma anche la spesa al botteghino segna un +4,03% e gli ingressi crescono del 2,48%.
Di più difficile interpretazione i dati sulle città, tendenzialmente si potrebbe dire promosse a pieni voti Firenze e Palermo e Bari, bene Milano e Torino, mentre Bologna, Genova, Roma e Napoli fanno registrare solo 2 indicatori positivi su 5. A livello territoriale, come da abitudine, a crescere di più è il Nord, seguito dal Centro e poi dal Sud e dalle Isole.
Per quanto riguarda i singoli eventi, nella musica è Vasco Rossi a guidare la classifica dei primi dieci concerti campioni d'incasso al botteghino con la sua esibizione allo stadio Meazza di Milano il 18 giugno ed è presente ben cinque volte nella top ten con le altre date a Milano, Bologna, Firenze e Bari nello stesso mese. Il film campione d'incassi nel primo semestre 2015 è stato Cinquanta sfumature di grigio, mentre Nella top ten del teatro, conquista la prima posizione lo spettacolo di Enrico Brignano Evolushow. Tra le opere liriche primo posto per l'Aida di Giuseppe Verdi alla Scala di Milano.




caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]