Il canto della sirena Biancofiore a Renzi

12 febbraio 2014 ore 17:52, intelligo
Il canto della sirena Biancofiore a Renzi
L'appello della Biancofiore sembra più un lamento delle sirene. 
"Renzi sani le ingiustizie". Detta così chi potrebbe resistervi. Ma la questione per la berlusconiana di ferro è tutta una faccenda di casa:  "Se la staffetta alla guida del governo tra Letta e Renzi non farà slittare ulteriormente l'approdo della legge elettorale in aula, Renzi ha ancora 24 ore di tempo per sanare una palese ingiustizia e una inspiegabile disparità di trattamento in favore del partito Suedtirolervolkspartei - che ha lo 0,40% nazionale - rispetto ai partiti che staranno sotto il 4,5 % nazionale. Da un giovane che si e' ripromesso di cambiare radicalmente il sistema, e' quello che tutti ci aspettiamo". Insomma, la problematica la investe personalmente, perchè sarebbe  stato inserito "un sistema elettorale diametralmente opposto al sistema del resto d'Italia, per le sole regioni Trentino Alto Adige e Val d'Aosta". Ma non è autoreferenziale la Biancofiore. Almeno, non lo dichiara. "Tutta la comunità italiana dell'Alto Adige - sottolinea ancora - di sinistra e di destra senza distinguo, fa appello a Renzi affinchè intervenga e silenzi quei capetti locali che hanno fatto del Trentino Alto Adige la loro aziendina personale per tentare di contare qualcosa a Roma attraverso i ricatti politici ai quali la SVP ha abituato tutti i governi italiani di centro sinistra e di centro destra , forte di quei seggi regalatigli". Ignorerà Renzi il canto lamentoso tirolese?
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]