Nuova gara di corsa in Valle d'Aosta, 'l'Endurance Trail' da Cogne per 300 Km

12 febbraio 2016 ore 13:27, intelligo
C'è una nuova gara di corsa in montagna. Il trail sarà tra i più faticosi mai visti, e l'Ansa parla del più difficile e massacrante percorso al mondo. Si chiamerà 'Nuovo Endurance trail Valle d'Aosta' e prevede 300 chilometri e quasi 25.000 metri di dislivello positivo. Le iscrizioni sono già aperte, e ci sarà tempo fino al 31 marzo per finire.

E come si svolgerà la competizione? C'è la delibera della Giunta regionale. Oggi la Giunta regionale ha approvato la costituzione del Comitato cui affidare la promozione e il coordinamento della gara. Del comitato faranno parte il Direttore della Protezione Civile Valle d’Aosta, Silvano Meroi, il Comandante del Corpo Forestale valdostano, Flavio Vertui, il Direttore del Soccorso alpino valdostano, Adriano Favre, il Direttore del Dipartimento di emergenza rianimazione dell’USL della Valle d’Aosta, Enrico Visetti e un rappresentante del Celva. Sempre il Comitato dovrà elaborare le linee guida per l’organizzazione del Trail. Il nome più accreditato è quello degli organizzatori del Tour Trail Vda, fra cui Dennis Brunod. 

Nuova gara di corsa in Valle d'Aosta,  'l'Endurance Trail' da Cogne per 300 Km
Si parte da Cogne il 3 settembre ed è anche il punto di arrivo.
I concorrenti poi, saliranno di corsa fino a raggiungere Courmayeur. Vi starete domandando: ma non c'era già un'altra gara simile in Val D'Aosta? Sì, si chiamava Tor des Geants, era in programma dall'11 al 18 settembre con partenza e arrivo a Courmayeur, ma la Regione ha ritirato il suo sostegno a questa competizione, preferendo occuparsi direttamente del coordinamento.
Infatti la nascita del Nuovo Endurance trail Vda è una realtà legata alla Regione. 
"La gara partirà all'interno del Parco del Gran Paradiso per sottolineare l'importante valenza ambientale. E' stato costituito un comitato ed è stata approvata la struttura della competizione. Attenzione massima sarà data alla sicurezza con controlli su materiale e abbigliamento, adozione di Gps o sistemi analoghi, antidoping, formazione dei volontari e possibilità di correre in coppia. L'obiettivo è di promuovere un'immagine coordinata della Valle d'Aosta", ha spiegato in conferenza stampa il presidente della Regione Valle d'Aosta Augusto Rollandin. 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]