The White House su Snapchat: il discorso di Obama più globale di sempre

12 gennaio 2016 ore 14:39, Americo Mascarucci
Per l’ultimo discorso sullo stato dell’Unione che terrà da presidente Usa, Barack Obama ha pensato davvero in grande, tecnologicamente parlando. 
La Casa Bianca è sbarcata infatti su Snapchat, la chat "usa e getta" molto popolare tra i teenager statunitensi. Una piattaforma di contenuti mobile che si cancellano automaticamente dopo un massimo di dieci secondi, che ha catturato più di cento milioni di utenti nel mondo. Oltre a ciò ci sarà la diretta su Amazon Video e la disponibilità successiva del video su tutti i device Kindle tramite Prime. Inoltre è in programma un’intervista in diretta su YouTube il 15 gennaio non ad opera di giornalisti ma di tre star della piattaforma digitale, Destin Sandlin, Ingrid Nilsen e Adande Thorne, che condurranno l’evento riportando le domande dei fan e tutti gli utenti tramite l’hashtag #YouTubeAsksObama. 
The White House su Snapchat: il discorso di Obama più globale di sempre
Il collegamento di questo discorso con il mondo di Internet peraltro non finisce qui. Tra gli ospiti che seguiranno in tribuna il discorso del presidente uscente ci sarà anche l’amministratore delegato di Microsoft Satya Nadella. A quanto sembra, l’unico esponente del settore in questa occasione, anche se la Casa Bianca ha appena promosso un incontro con tutti i protagonisti principali della web economy per un progetto sulla contro propaganda nei confronti di Daesh.

La Casa Bianca sta rafforzando la sua presenza ufficiale sulle piattaforme sociali online: "Ci sono oltre 100 milioni di utenti attivi al giorno su Snapchat - scrive la Casa Bianca annunciando la novità - con oltre il 60% degli utenti americani di smartphone tra i 13 e i 34 anni che usa la piattaforma". Su Snapchat è stata inaugurata una "Storia" per portare gli utenti dietro le quinte dello Studio Ovale con i preparativi per lo Stato dell'Unione, con foto e curiosità esclusive.
Jason Goldman, uno dei componenti dello staff, ha spiegato il senso e lo scopo di questa copertura:
"Il nostro lavoro è stato quello di trovare modi nuovi o ampliati per ingaggiare l’attenzione delle persone verso il presidente. Ciò significa incontrare le persone dove sono, in questo tempo, e si inizia riconoscendo che le persone che seguono su due schermi l’evento non saltano da uno all’altro. Perciò saltiamo noi da diverse piattaforme di social media, ipotizzando il tipo di esperienza che avremo su ciascuno di essi". 
La Casa Bianca usando diversi canali media accetta la possibilità che alcune parti della sua comunicazione e dei contenuti non siano conservati sui server, quindi non completamente archiviati, mentre proprio sul servizio on demand di Amazon punta alla conservazione e alla diffusione del discorso anche in differita.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]