Prostituzione, per Strauss-Kahn "pura e semplice" assoluzione

12 giugno 2015, Micaela Del Monte
Prostituzione, per Strauss-Kahn 'pura e semplice' assoluzione
Dominique Strauss-Kahn, ex direttore generale del Fondo Monetario Internazionale, è stato assolto dall’accusa di sfruttamento aggravato della prostituzione nel processo in cui era coinvolto con altri 13 imputati a Lille, in Francia.

Il caso riguardava appunto un giro di prostituzione, una serie di feste e orge che avevano avuto luogo principalmente all'Hotel Carlton di Lille che secondo l'accusa erano proprio organizzate da Strauss-Kahn. L'ex direttore generale si è sempre dichiarato innocente, ma ha ammesso di aver partecipato ad alcune di queste feste sostenendo però di non sapere che le donne presenti fossero prostitute.  

Dominique Strauss-Kahn era già stato coinvolto in un’inchiesta che aveva occupato le prime pagine dei giornali di mezzo mondo. Il 14 maggio del 2011 era stato arrestato all’aeroporto John F. Kennedy di New York, poco prima della partenza per Parigi. Una cameriera dell'hotel Sofitel di Manhattan, dove Strauss-Kahn si trovava fino a poche ore prima, lo aveva accusato di stupro. Il caso si era concluso in sede penale alla fine di agosto del 2011 con l’archiviazione decisa dal procuratore distrettuale di Manhattan, che non aveva più ritenuto la versione della cameriera solida abbastanza da andare in giudizio.

Per l'accusa di sfruttamento Strauss-Kahn rischiava fino a dieci anni di carcere e una multa da 1,5 milioni di euro. La procura aveva chiesto la sua "pura e semplice" assoluzione e così è stato. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]