Wikipedia elimina Aranzulla: bufera sulla rete. Lui: "Concorrenti di bassa lega"

12 giugno 2016 ore 15:22, Andrea Barcariol
Bufera sul web per la cancellazione della pagina del Salvatore Aranzulla dalla versione italiana di Wikipedia. Decisione presa
con 19 pareri favorevoli e 14 contrari, su richiesta di un utente che ha un sito su cui pubblica tutorial simili a quelli del blogger.
Secondo alcuni utenti la pagina non rispettava i criteri necessari richiesti dal regolamento. Come ha spiegato il portavoce italiano di Wikimedia Italia, Maurizio Codogno, su Medium, le ragioni per cancellare una voce sono tre: «La forma, vale a dire come essa è scritta. Il contenuto, per evitare panegirici e depliant che servono solo al soggetto della voce e non a chi cerca informazioni. L’enciclopedicità del soggetto». È quest’ultimo il punto in questione. I detrattori sostengono che non esistono «particolari meriti nell’ambito del giornalismo oppure nell’ambito della sicurezza informatica» per giustificare una voce nell’enciclopedia informatica.

Wikipedia elimina Aranzulla: bufera sulla rete. Lui: 'Concorrenti di bassa lega'
Eppure il suo sito Internet è tra i trenta più visitati d’Italia con oltre 400mila visite al giorno e su Facebook ha più di 340.000 follower, grazie ai consigli di informatica (ad esempio «Come trasformare un Pdf in Jpg» o «Come cancellare la cronologia di Google»). «Amici cari, vi dico solo che concorrenti di bassa lega e rosiconi stanno proponendo l’eliminazione della mia voce da Wikipedia» scriveva il 23 maggio scorso Aranzulla sulla sua pagina Facebook.
«Abbiamo fatto scoppiare una bomba: più di 300.000 persone sono venute a conoscenza della cancellazione della mia pagina da Wikipedia. Ho ricevuto migliaia di messaggi di sostegno e centinaia di discussioni sono state avviate e sono in corso in Rete: da Facebook a Twitter, da Reddit a Linkedin. La comunità italiana di Wikipedia è di parte e il mio non è un caso isolato» ha spiegato il guru del web. Dal suo blog, Salvatore Aranzulla si definisce un divulgatore informatico, con più di 15.000 copie di libri venduti. Secondo Nielsen, l’istituto di ricerca indipendente con sede a New York che misura l’audience dei mass media, su 30 milioni d’italiani che si collegano abitualmente alla Rete, ben 3,3 milioni finiscono per abbeverarsi agli oltre 5.000 contenuti messi online dal giovanotto in 12 anni di attività. Tutto ciò fa di Aranzulla.it il primo sito d’informazione tecnologica nel nostro Paese.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]