Marò, l’India gioca al rinvio infinito. Nuova data a...

12 marzo 2015, intelligo
Marò, l’India gioca al rinvio infinito. Nuova data a...
Rinvio infinito. In India sembra diventato lo “sport” nazionale, peccato che in ballo c’è la sorte di due Marò italiani.


Il tribunale speciale di Nuova Delhi ha fatto slittare l’udienza dei due marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone “al primo luglio, in attesa di una pronuncia della Corte Suprema che sta esaminando il caso”. Lo hanno confermato fonti dell’ambasciata italiana a Nuova Delhi all’Adnkronos. 

Così in India mentre quando la notizia rimbalza in Italia riesplodono le polemiche, col centrodestra che incalza il governo Renzi e la Farnesina a fare qualcosa e a farlo presto. Polemiche che corrono in Rete e si rincorrono via Twitter, come nel caso del “ma basta! Governo italiano svegliati!!!” del deputato forzista Elio Vito, presidente della Commissione Difesa della Camera. La stoccata di Giorgia Meloni, leader di FdI, è al curaro: “Di fronte al milionesimo rinvio indiano dell’udienza Marò anche la pazienza di Gandhi sarebbe finita. Cosa dice il presidente Mattarella?”. 

Sulla stessa lunghezza d’onda il vicepresidente dei Popolari per l’Italia Potito Salatto, membro del Bureau Ppe Bruxelles, secondo il quale “è un classico esempio di come ormai gli interessi economici prevalgano sulla politica, sui principi, sui valori, sulle leggi”. 

E intanto, Latorre e Girone… aspettano. 

LuBi


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]