Forza Italia, gli effetti romani sulla Toscana di Verdini

12 marzo 2015, intelligo
Forza Italia, gli effetti romani sulla Toscana di Verdini
Forza Italia, la “guerra” a Roma e gli effetti in Toscana. Con la Lega pronta al veto sul candidato “verdiniano”. 

Mentre a Palazzo Grazioli Silvio Berlusconi incontrerà Denis Verdini dopo la lettera dei diciassette “suoi” parlamentari che hanno votato no alla riforma costituzionale per “affetto” nei confronti del leader ma non per convinzione, il braccio di ferro romano dentro Fi produce effetti anche in Toscana, da sempre “feudo” verdiniano. Con la Leha di Salvini che ci mette lo zampino…


Cosa succede? Succede che la strada per scegliere il candidato governatore del centrodestra è in salita. Non solo: dopo l’accordo con Berlusconi sul Veneto e il nome di Zaia, la Lega vorrebbe piazzare uno dei suoi uomini anche in una regione “rossa”. 


Secondo gli spifferi di Intelligonews in ambienti azzurri, l’altolà di Salvini potrebbe anche venire meno nel caso in cui Forza Italia cambiasse il nome in pole position a favore di una “soluzione interna”. Il nome in questione è quello del presidente della Camera di Commercio di Grosseto, Giovanni Lamioni, sostenuto dai verdiniani e gradito ad Area Popolare di Alfano. Lamioni non piace neppure al “bianconian-fittiano” e toscanissimo Maurizio Bianconi.

Così il partito sarebbe alla ricerca di un’opzione alternativa: i nomi che si rincorrono in queste ore sono quelli di Giorgio Silli, coordinatore pratese e vicino all’ex sindaco di Pavia Alessandro Cattaneo, di Marco Stella e dell’ex sindaco di Pietrasanta Massimo Mallegni, considerato vicino a Giovanni Toti. 

Se l’ipotesi della candidatura “civica” di Lamioni dovesse tramontare definitivamente, Verdini insieme al coordinatore regionale del partito Massimo Parisi e Altero Matteoli che presiede il Comitato nazionale di Fi sulle alleanze, potrebbero orientarsi a una soluzione “interna” puntando sui consiglieri regionali uscenti e in particolare sul giovane Tommaso Villa (verdiniano) sul quale, alla fine, potrebbero convergere anche i leghisti.

LuBi
 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]