Grillo a Bruxelles polemizza con i giornalisti: "Trovatevi un lavoro"

12 novembre 2014 ore 12:43, intelligo
Grillo a Bruxelles polemizza con i giornalisti: 'Trovatevi un lavoro'
“Lei dovrebbe pensare a trovarsi un lavoro,
perché le sovvenzioni pubbliche ai giornali stanno per finire”: Beppe Grillo non perde l'occasione della sua conferenza a Bruxelles per scagliarsi contro i giornalisti italiani, colpevoli di “fornire all'opinione pubblica una versione deviata delle cose che facciamo”. Dopo un lungo discorso di Grillo, un giornalista ha protestato contro la scelta di far porre la prima domanda a un “estimatore” inglese anziché a un esponente della stampa: il leader del Movimento 5 Stelle ha quindi deciso di concludere la conferenza. In precedenza, Grillo aveva tuonato contro il presidente della commissione europea, l'euro e la Bce. “Sono qui - esordisce - mi sento un dovere, quasi una militanza patriottica, anche se non sono così. Ma mi batto contro questi cadaveri di cera, i banchieri. Che io sia qui - ironizza - è un delirio della politica: un comico che parla di politica nel parlamento all'Europa è il mondo che si sta rovesciando”. Poi ha spiegato: “Noi non siamo in guerra con l'Isis o con la Russia, ma con la Bce!”. In un passaggio del suo intervento Grillo ha avvertito: “Se cadiamo noi, arrivano i nazisti...Qualcuno dice che siamo noi i nazisti, ma ve li ricordate chi erano? Abbiamo già fatto una rivoluzione, i partiti sono scomparsi grazie a noi”.  
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]