Visto negato a Salvini, Pontecorvo (Ass. Ebraica Dreyfus): "Relazioni ingombranti. Segua Maroni"

12 novembre 2015 ore 15:58, Marta Moriconi
Visto negato a Salvini, Pontecorvo (Ass. Ebraica Dreyfus): 'Relazioni ingombranti. Segua Maroni'
E' arrivato il no dello Stato ebraico all’ingresso di Matteo Salvini in Israele: visto negato. Colpa e punizione per le amicizie pericolose con i neofascisti di CasaPound in Italia? Mentre l’ambasciatore di Tel Aviv a Roma Naor Gilonsmorza smorza le polemiche parlando di "motivi tecnici e non politici”, abbiamo intercettato un giovane membro della comunità ebraica di Roma, il co-fondatore del Progetto Dreyfus Gianluca Pontecorvo,  per cercare di indagare sulla percezione degli ebrei nei confronti del leader del Carroccio. 

No visto e no Israele per Salvini. Cosa ne pensa? 

"Quello che ha fatto Berlusconi per gli ebrei negli anni è sotto gli occhi di tutti. E' differente invece quanto si è visto a Bologna, dove ci sono state braccia tese. Fatto sta che va fatto un ragionamento, forse prima di tutto lo dovrebbe fare Salvini su come andarsi a relazionare col mondo ebraico. E' indubbio che le sue relazioni sono molto pesanti e ingombranti per un buon rapporto". 

Matteo per le sue idee politiche e il suo programma non è un problema, giusto? Lo è nel momento in cui si interfaccia col mondo neofascista? 

"La Lega sotto la guida di Salvini ha fatto e sta facendo della demagogia un proprio cavallo di battaglia. Un esempio è la loro politica sull'immigrazione che sfocia in molti casi in un odio razziale xenofobo contro gli arabi musulmani. Concetto affrontato in modo diametralmente opposto da Israele dove, nonostante il conflitto anche culturale tra israeliani e palestinesi, convivono circa 2 milioni di arabi, i quali hanno pieni diritti. Ma la Lega non è tutta un blocco rispetto a certi argomenti. Non c'è solo il pensiero di Salvini, ma anche quello di Roberto Maroni e Gianluca Pini come di altri che hanno idee molto favorevoli nei confronti di Israele". 

Quindi dovrebbe seguire di più Maroni? 

"L'auspicio è questo, un ragionamento per migliorare il rapporto lo deve fare: ecco l'invito che gli faccio". 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]