Influenza 2016, già 127mila colpiti in Italia: quello che c'è da sapere sui vaccini

12 novembre 2016 ore 12:29, Micaela Del Monte
Prima del definitivo arrivo della brutta stagione, prima dell'arrivo del vero freddo è partita la campagna antinfluenzale 2016. Sono 127mila gli italiani costretti a restare a letto da metà ottobre. È quanto emerge dal bollettino Influnet elaborato dall’Istituto superiore di sanità. Quarantottomila sono i casa registrati tra il 31 ottobre e il 6 novembre: il virus ha colpito maggiormente i bambini e i ragazzi. I restanti 80mila casi riguardano sindromi parainfluenzali, causate dai cosiddetti virus "cugini".

Influenza 2016, già 127mila colpiti in Italia: quello che c'è da sapere sui vaccini
La vaccinazione è gratuita
, oltre che per tutte le persone di età superiore a 63 anni, anche per i soggetti in età pediatrica o adulta affetti da malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio, circolatorio, uropoietico, da diabete e da altre malattie del metabolismo e da sindromi da malassorbimento intestinale. Queste categorie di utenti – considerati soggetti a rischio – devono esclusivamente esibire il documento o il numero di esenzione ticket per patologia. In mancanza, può essere prodotta la certificazione della patologia esistente redatta dal medico curante. La vaccinazione antinfluenzale è, inoltre, gratuita per le donne al secondo o terzo mese di gravidanza, per i ricoverati presso strutture per lungodegenti, per medici e personale sanitario di assistenza, familiari di soggetti ad “alto rischio”, personale a contatto con animali per motivi di lavoro e bambini o adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico. La vaccinazione antinfluenzale è anche effettuata dai medici di Medicina generale e Pediatri di libera scelta che aderiscono all’apposito programma promosso dall’Assessorato Regionale alla Salute e che, pertanto, provvederanno alla vaccinazione dei propri assistiti.

Per la stagione vaccini 2016-2017 sono stati messi in circolazione due tipologie di vaccini antinfluenzali, il trivalente ed il quadrivalente:

Vaccino antinfluenzale trivalente (TIV): contiene 2 sottotipi di virus di tipo A (H1N1 e H3N2) e un virus di tipo B. Il vaccino trivalente protegge contro i tre virus che più probabilmente circoleranno, indicato per tutti ma efficace soprattutto nei più giovani.

Vaccino quadrivalente: contiene 2 sottotipi di virus di tipo A (H1N1 e H3N2) e 2 virus di tipo B. Il vaccino quadrivalente  dispone di uno spettro di azione più ampio e quindi potenzialmente più efficace nel caso in cui i virus influenzali circolanti nella stagione invernale appartengano a ceppi diversi da quelli contenuti nel trivalente classico
 
Quanto costa:
I vaccini antinfluenzali 2016 sono due ed hanno un prezzo leggermente differente: il vaccino trivalente costa 12 euro, mentre il vaccino quadrivalente costa 18 euro

Chi deve vaccinarsi:
La Circolare influenza stagionale 2016-2017 del Ministero della Salute raccomanda la tempestiva vaccinazione antinfluenzale a tutte le persone di età pari o superiore ai 65 anni, ai pazienti a rischio (elenco presente nella circolare) e agli operatori sanitari che hanno contatto diretto con i pazienti a più alto rischio di acquisizione/trasmissione dell’infezione.
Inoltre, la Circolare ricorda l’importanza della vaccinazione antinfluenzale nelle donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, per loro la vaccinazione è gratis.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]