Legge Fornero, è ora di cambiare per Cgil, Cisl e Uil: o modifiche o presidio

12 ottobre 2015, Marta Moriconi
Legge Fornero, è ora di cambiare per Cgil, Cisl e Uil: o modifiche o presidio
O modifiche o presidio. E' proprio il caso di dirlo dopo che è stata promossa un'iniziativa delle segreterie territoriali di Cgil, Cisl e Uil, nell’ambito di una mobilitazione nazionale e in contemporanea con altre iniziative analoghe in tutte le province toscane, contro la Legge Fornero.

Basta dire che tra il 2014 e il 2015 nelle Marche sono mancate 7.200 pensioni per capire l'ampiezza del dramma.

L'offensiva partirà giovedì 15 ottobre a Firenze, dalle 10:30, davanti alla Prefettura. L'obiettivo è chiedere di regolamentare, finalmente con criterio, il settore pensionistico e salvare chi "è prossimo alla pensione dopo una vita di lavoro, ma anche ai giovani che il lavoro non riescono a trovarlo a causa del blocco del turn over" scrivono in una nota. Mentre in aula c'è il disegno di legge sulla stabilità per il 2016, scatta dunque la vertenza previdenziale per chiedere al governo una modifica strutturale sulle pensioni. 

Primo intervento da fare: abbassare l’età di accesso alla pensione, e maggiore  flessibilità in uscita. 

E poi va rivista la pensione minima.Non è possibile che molti anziani, e non pochi stiano scivolando sotto la soglia di povertà con quei pochi 696 euro lordi garantiti dallo Stato. Non possono bastare per campare. 

C'è poi l'80% dei pensionati Inps percepisce meno di 1000 euro lordi. A dar manforte alle sigle nazionali iniziative anche Federazioni dei pensionati regionali, come quelle di Spi Fnp Uilp Marche che ''sostengono con forza la richiesta di Cgil Cisl e Uil nazionali di aprire un tavolo di confronto per la riforma complessiva del sistema previdenziale italiano''. 

Parte la battaglia sul campo, che non esula da una proposta: dare il bonus di 80 euro anche ai pensionati e gli incapienti, allargando la tax area per i redditi da pensione. 
E addio al fiscal drag. Per quanto riguarda le persone che hanno necessità di livelli minimi di assistenza, va data importanza al ruolo del Fondo nazionale. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]