Renzi-Berlinguer: scontro in tv dal sapore "Marino" - VIDEO

12 ottobre 2016 ore 10:23, Lucia Bigozzi
Mancava solo la “tribuna”, cioè il luogo fisico ma che tra Matteo Renzi e Bianca Berlinguer tirasse aria di scontro era nelle cose dopo la vicenda della direzione del Tg3. Il ‘luogo’ fisico c’è stato e le scintille sono andate in onda puntualmente. Si tratta di Politics, il talk della Rai dove è andato in onda il faccia a faccia già diventato virale sulla Rete, ovvero uno dei video più postati. Renzi tocca il tasto della vicenda Tg3Rai e chiede alla Berlinguer: “Ha mai ricevuto una telefonata da me su come fare il tg?”. Risposta della giornalista: “Da lei personalmente no”. E’ quanto basta per farsi un’idea ben precisa del tenore del confronto, anche da parte di chi ieri non era davanti alla tv. Ma è un’altra questione, tutta politica, ad accendere la miccia tra i due: Ignazio Marino assolto: qui la Berlinguer ha chiesto al premier se intende scusarsi per le dimissioni dell’ex sindaco di Roma. “Scusarmi con lui? Se volete buttarla sulla battuta... Ho fatto il sindaco, non il direttore del tg e so su che si giudica un sindaco, sulle strade e le periferie. Se ha la cortesia di farmi finire, vado nel merito... Marino si è dimesso lui e il suo tg ne ha dato ampia documentazione...”, ha sottolineato Renzi ma la Berlinguer non è stata a guardare e ha replicato non senza un filo di ironia: “Dovevamo ignorare la notizia? ... si è dimesso lui…”. Controreplica di Renzi: “Mi scusi, ha mai ricevuto una telefonata da me su come fare il tg?”. “No, da lei personalmente no”, ha detto la giornalista facendo intendere la possibilità di avere ricevuto telefonate dall’entourage del premier. Che ha aggiunto: “Io rispondo per me personalmente, non è che le dico quante telefonate ricevo dai giornalisti...” e lei: “Ah, la mia sicuramente no”, ha ironizzato Berlinguer anche se è stato Renzi a volere l’ultima parola quando ha detto: “Non avendo l'uno il telefono dell'altra abbiamo vissuto entrambi bene...”.

Renzi-Berlinguer: scontro in tv dal sapore 'Marino' - VIDEO
Quanto alla vicenda delle dimissioni non solo di Marino ma anche di Cota (ex governatore del Piemonte),
il premier ha osservato: “Il sindaco Marino si è dimesso lui, poi ha cambiato idea e a quel punto i consiglieri del Pd si sono dimessi loro. Non so se questa scelta sia collegata agli scontrini, ma non credo”. E ha chiosato così: “Che Marino sia stato assolto è un bene e anche che siano stati assolti Cota, Errani o Graziano Cioni. Io non sono uno che gode se le persone vengono condannate, perché credo al principio costituzionale della presunzione di innocenza. Su Marino il problema erano gli autobus, le buche e i rifiuti. Spero che Raggi, Appendino o De Magistris vadano bene, perché sono italiano, ma certo a Roma non mi sembra che le cose vadano meglio”. 

Ecco il link del video "incandescente"... 


autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]