Gb, questionario divide italiani da napoletani: che differenza c'è?

12 ottobre 2016 ore 15:03, Americo Mascarucci
Monta la polemica in Gran Bretagna per un questionario adottato da alcune scuole e riservato agli alunni di origine italiana.
In pratica agli alunni viene chiesto di indicare la regione di provenienza italiana e quindi di indicare se si è italiani, oppure napoletani e siciliani, come se essere di Napoli o della Sicilia corrisponda a non essere italiani.
L’iniziativa è stata motivata con la necessità di stabilire la provenienza etnica dei figli di immigrati per poter fornire sia ai bambini, sia eventualmente ai genitori, la necessaria assistenza linguistica nell'apprendimento dell’inglese. 
Il risultato è stato di far sentire gli italiani come se venissero "schedati" in base all'origine regionale.  
"L’Ambasciata d’Italia nel Regno Unito è intervenuta per richiedere la modifica di talune categorizzazioni regionali riferite all’Italia comparse sui moduli online per l’iscrizione scolastica in alcune circoscrizioni in Inghilterra e nel Galles", afferma una nota dell’ufficio stampa della sede diplomatica italiana:
"I codici presentati per la selezione dell’appartenenza etnica, utilizzati sui siti di alcune circoscrizioni scolastiche, indicavano infatti una scelta fra ‘italiano’, ‘italiano – napoletano’ e ‘italiano-siciliano’. L’Ambasciata ha protestato con le autorità britanniche, richiedendo la rimozione immediata di tali categorizzazioni".

Gb, questionario divide italiani da napoletani: che differenza c'è?
A questo punto resta da capire se effettivamente si possa sempre guardare tutte le cose a rovescio, ossia da un punto di vista "politicamente corretto". 
Se è vero infatti che il questionario è sembrato discriminare gli studenti italiani in base alle regioni di provenienza, è però altrettanto vero che non tutto è ideologia. Insomma, a volte ci possono essere delle esigenze legittime che possano richiedere anche il ricorso a pratiche, diciamo così, politicamente scorrette.
Come in questo caso, dove naturalmente denunciare la discriminazione degli italiani, torna utile ora che il Regno Unito si appresta ad uscire dall'Unione Europea.
L’iniziativa sarà pure inopportuna ma parlare di discriminazione potrebbe essere eccessivo. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]