Suggerimento ai leghisti: la Catalogna simbolo del patriottismo nazionale non secessionista

12 settembre 2013 ore 11:29, Fabio Torriero
Suggerimento ai leghisti: la Catalogna simbolo del patriottismo nazionale non secessionista
Ieri, alla Camera,  tutte le magliette dei leghisti (rigidamente sotto le giacche, bisogna dire un po’ casual e leggermente trasandate) non erano italiane. Ma catalane.
E c’era proprio la bandiera catalana che spiccava con i suoi colori forti. E loro orgogliosi, l’hanno esibita in Aula per ricordare la sollevazione di quel popolo nel 1714, nel nome e nel segno dell’indipendenza nazionale, dell’appartenenza identitaria. Un modo per il partito di Roberto Maroni, di dimostrare di esistere e condannare una classe politica che sta buttando a mare ogni riforma, specialmente il federalismo. E c’è di più: secondo loro, i grillini sarebbero conservatori, mentre il Carroccio dovrebbe tornare ad essere rivoluzionario. Proprio ieri in Catalogna una muraglia umana ha riportato l’attenzione sull’autonomismo che tra, l’altro non gode di grande salute: quando le cose iberiche vanno bene, pretende l’equa distribuzione dei soldi sul territorio; quando si è in piena crisi economica, chiede soldi all’odiato Stato unitario e centralista, che poi storicamente non è mai stato centralista: i fueros, la stessa monarchia, evidenziano da sempre la connotazione istituzionalmente autonomista dell’ordinamento (l’articolo 5 della Costituzione parla chiaro: la Spagna è un regno “composto da regioni e nazioni”, tipo appunto la Catalogna e i Paesi Baschi). E sempre parlando di storia, l’evento commemorato platealmente dai leghisti è sbagliato: si trattò di una sollevazione non contro il potere centrale, ma contro un re straniero (la guerra di successione), esattamente come Giovanna d’Arco, la quale condusse vittoriosamente le truppe francesi contro gli inglesi per mettere sul trono un re francese, il Delfino. Quindi, i leghisti hanno sbagliato simbolo: una data nazionalista, non secessionista.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]