"Bancomat della dignità": da Ue soldi record a rifugiati in Turchia

12 settembre 2016 ore 9:32, Americo Mascarucci
L'Unione Europea ha lanciato "il programma umanitario più grande della sua storia.
I profughi siriani in base a detto programma saranno sostenuti con trasferimenti di denaro diretti per un valore complessivo di 348 milioni di euro attraverso un "sistema altamente innovativo".
Una sorta di bancomat da cui ogni mese ricaveranno il denaro necessario per comprare cibo, dare un tetto alle proprie famiglie, provvedere all'istruzione dei figli. 
È il piano studiato dalla Commissione europea per contribuire a migliorare le condizioni di vita degli oltre tre milioni di profughi a cui la Turchia dà rifugio.  
Il commissario europeo agli Aiuti umanitari, Christos Stylianides ha spiegato: "Questo è un modo efficace di dare assistenza alle persone, ma con dignità, piuttosto che fornire loro cibo e alloggio". 

L'entità del denaro da destinare ad ogni profugo sarà deciso caso per caso, a seconda delle singole situazioni. 
'Bancomat della dignità': da Ue soldi record a rifugiati in Turchia
I rifugiati che riceveranno la carta saranno liberi di decidere come spendere i loro soldi in modo da lasciare loro la dignità della scelta ma “seguiremo il programma da molto vicino per assicurare che ogni singolo euro sia ben speso”, assicura il commissario. Visto che i rifugiati spenderanno il denaro in Turchia, il programma dovrebbe anche contribuire positivamente all'economia del Paese. 
L’iniziativa fa parte del pacchetto da tre miliardi di euro previsti dall'intesa siglata tra l’Ue e Ankara.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]