Angelina Jolie e l'Oscar 'sensibilità', fa visita ai rifugiati siriani "con allarme"

12 settembre 2016 ore 9:34, Micaela Del Monte
Angelina Jolie è scesa di nuovo in campo, questa volta per i rifugiati di un campo al confine tra Siria e Giordania. L'attrice statunitense, ambasciatrice Onu, ha infatti fatto visita ai profughi per lanciare l'allarme per decine di migliaia di civili siriani rimasti nella zona di nessuno tra i due Paesi. L'attrice ha incontrato alcune famiglie siriane nella zona di Azraq, nel nord del regno hascemita.

Angelina Jolie e l'Oscar 'sensibilità', fa visita ai rifugiati siriani 'con allarme'
“Settantacinque mila siriani sono sparsi nella no man’s land al confine con la Giordania. Ci sono bambini, donne incinte e persone gravemente malate”
ha detto Jolie citata da media locali. Nel suo intervento, inoltre, ha incoraggiato i paesi a firmare un accordo promettendo di aumentare la partecipazione delle donne per il mantenimento della pace (il cosiddetto peacekeeping): “I caschi blu guadagneranno la stima e la riconoscenza delle popolazioni nella misura in cui sapranno coinvolgere le donne al pari degli uomini delle comunità”.

Per il suo impegno umanitario, l’attrice ha ricevuto un Oscar con la seguente motivazione: "Per le sue opere di carità svolte durante il decennio precedente in collaborazione con l’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati, partecipando a più di quaranta spedizioni, come quelle di aiuto ai rifugiati di Cambogia e Siria".
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]