Bonus 500 € ai 18enni, con un click dal 15 settembre: come richiederlo

12 settembre 2016 ore 23:00, Luca Lippi
Siamo a settembre e quindi il bonus di 500 euro per i 18enni è molto più che in dirittura di arrivo. Da giovedì 15 settembre si potrà accedere all’applicazione “18app” che consentirà di ottenere il piccolo tesoretto per beni e servizi legati alla cultura.
Il cosiddetto “bonus cultura Renzi”, incentivo approvato dal DL Scuola per i nati nel 1998 che diventano maggiorenni quest’anno, diventa ufficialmente realtà.
Poche settimane fa Matteo Renzi ha annunciato ufficialmente la data di partenza e chiarito come funzionerà l’elargizione e la spesa dei soldi.
L’iniziativa è volta ad aiutare soprattutto le famiglie con reddito basso che non fanno rientrare quasi mai nel bilancio le spese dedicate alle attività culturali dei figli.

Come ottenere il bonus
I ragazzi dovranno innanzitutto registrarsi per farsi assegnare una sorta di carta di identità virtuale. Al momento sono cinque gli identity provider, vale a dire i canali che permettono di accedere all’identità digitale. Sono Poste, Aruba, Tim, Infocert e Sielte. Tramite questi provider saranno assegnate le credenziali per essere riconosciuti (Spid - Sistema pubblico per la gestione dell’identità digitale) e accedere quindi al bonus. 

Chi può ottenerlo
La card-cultura del valore di 500 euro è destinata a tutti i ragazzi che hanno compiuto 18 anni o li compiranno durante il 2016. Per consumare il bonus da 500 euro, i neo 18enni avranno tempo fino a tutto il 2017. 
Gli interessati sono oltre 560 mila e il provvedimento costerà 290 milioni alle casse dello Stato. Nella platea di giovani, cui è diretta, l’iniziativa sono inclusi anche i 18enni extracomunitari. 

Bonus 500 € ai 18enni, con un click dal 15 settembre: come richiederlo

Come può essere utilizzato
Una volta ottenuto lo Spid si potrà scaricare l’app "18app" sul portale dedicato www.18app.it (oppure www.diciottapp.it). Occorrerà fornire i propri dati (residenza, cellulare, email). 
A quel punto il bonus da 500 euro sarà erogato automaticamente. Sugli stessi siti sarà consultabile una bacheca curata dal ministero dei Beni Culturali con l’elenco degli indirizzi utili all’acquisto di cultura. Di volta in volta, i giovani potranno scegliere l’evento o il servizio e il costo sarà scalato dai 500 euro.  

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]