Amatrice querela Charlie Hebdo: chi ha ragione? IL SONDAGGIO

12 settembre 2016 ore 15:15, intelligo
La notizia è arrivata nella mattinata di lunedì: "Amatrice querela Charlie Hebdo". Il motivo è facilmente intuibile e subito le agenzie danno spazio alla notizia, illustrandone i dettagli: "Il legale del municipio questa mattina ha depositato, presso la procura del tribunale di Rieti, una denuncia-querela per diffamazione aggravata relativa alla vicenda delle vignette pubblicate dal periodico francese Charlie Hebdo. L’atto è stato presentato dall’avvocato Mario Cicchetti, in qualità di legale dello stesso Comune colpito dal sisma del 24 agosto". E di imbarazzante satira sui morti aveva già parlato a caldo Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice. 

Amatrice querela Charlie Hebdo: chi ha ragione? IL SONDAGGIO
La vignetta la ricorderete tutti: i feriti e le vittime del sisma ritratti come piatti tipici dello Stivale, e sopra la scritta "Sisma all'italiana". "Non si ride sui morti", hanno detto in molti. Altri però hanno sottolineato come il messaggio fosse di critica a chi ha "mangiato" sulle ricostruzione, tant'è che con una seconda vignetta la redazione francese ha parlato specificatamente di "mafia". 
L'opinione pubblica, almeno in buona parte, non ha comunque apprezzato quanto pubblicato dal quotidiano francese. La notizia della querela oggi divide il mondo dei social. Anche IntelligoNews ha raccolto in tal senso due pareri opposti, quello dello scrittore Fulvio Abbate che si contrappone al pensiero dell'onorevole Marco Rizzo

Ora, però, chiediamo a voi lettori un parere in merito. Ritenete giusto querelare Charlie Hebdo, oppure il Comune di Amatrice ha sbagliato? Rispondete al sondaggio...

Il Comune di Amatrice querela Charlie Hebdo: chi ha ragione?

  • Il sindaco Pirozzi, la satira non deve mai toccare i morti
  • Il giornale francese, la satira per definizione non ha limiti
  • Entrambi hanno in parte ragione
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]