Galaxy Note 7 esplode ancora, a picco Samsung in borsa

12 settembre 2016 ore 15:52, Americo Mascarucci
Continuano a verificarsi casi di esplosione del Galaxy Note 7, l'ultimo prodotto di Samsung che avrebbe dovuto rappresentare il fiore all'occhiello della compagnia.
L’ultimo caso proviene da Brooklyn, New York, dove un bambino di sei anni è stato ferito a causa dell’esplosione di un Galaxy Note 7 su cui stava guardando alcuni video, secondo la testimonianza della madre. Il giovane non ha subito ferite particolari ed è subito stato rimandato a casa. 
Per battere la concorrenza di Apple, Samsung aveva lanciato il prodotto il 2 agosto, un mese prima dell’ iPhone 7. 
La fretta però purtroppo è una cattiva consigliera, così ecco che si sono verificati i vari casi di esplosione collegati probabilmente a difetti della batteria.
Per evitare che il problema si potesse diffondere al punto di diventare incontrollabile, Samsung ha avviato una campagna di richiamo che ha riguardato tutte le unità commercializzate da metà agosto sino al 1° settembre, data nella quale è stata ufficialmente interrotta la commercializzazione di Galaxy Note 7, in attesa del secondo lancio previsto per ottobre. Molti utenti hanno provveduto a restituire le unità acquistate ma altri hanno preferito tenere con sé il proprio Note 7, ritenendo che la percentuale di dispositivi affetti dal problema sarebbe troppo bassa per rappresentare un reale pericolo.

Galaxy Note 7 esplode ancora, a picco Samsung in borsa
Intanto il titolo Samsung dopo l'annuncio del ritiro ha perso alla borsa di Seul oltre il 7%.
Sul caso è intervenuta anche la Commissione per la sicurezza dei consumatori americana lanciando un allarme con il quale esortava gli utenti a spegnere il Galaxy Note 7 e a non utilizzarlo o caricarlo in aereo durante il volo. Allarme a cui ha fatto seguito la richiesta da parte di molte compagnie aree di tutto il mondo di non accendere lo smartphone a bordo o non non imbarcarlo proprio.


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]