Boban boccia il Milan: non è colpa di Pippo, ma delle "pippe"

13 aprile 2015, Andrea De Angelis
Doveva essere il giorno del salto di qualità, l'occasione per avvicinarsi al sesto posto valido per un posto in Europa League, l'obiettivo minimo dei rossoneri ad inizio stagione. Davanti la Sampdoria di Mihajlovic, squadra sempre ostica, ma non brillante come nel girone di andata. 

Boban boccia il Milan: non è colpa di Pippo, ma delle 'pippe'
Niente da fare: il Milan non ha vinto neanche questa volta ed ora l'Europa è lontanissima. 

Zvonimir Boban, simbolo del calcio croato ed ex giocatore del Milan, attualmente opinionista di Sky Sport, ha dichiarato così al termine del match pareggiato dai rossoneri: "Non è colpa di Inzaghi. Oggi ho capito che non è colpa sua, ci sono giocatori totalmente inaffidabili, i giocatori del Milan sono scarsi. Scarsi è la parola giusta. Sono una somma di individualità che a volte porta risultati, a volte no. Ma farli giocare a calcio insieme è dura". 

Una bocciatura senza appello quello di Boban, ripetuta anche quando ai microfoni di Sky è arrivato mister Inzaghi: "I giocatori sono scarsi, tu fai quel che puoi, ma non è colpa tua se la qualità del Milan è questa". Super Pippo non ci sta e replica: "Quando giochiamo bene noi, sono scarsi gli altri". Il croato allora diventa sarcastico: "Allora va bene, dai. Avete fatto un gran gioco, giocate benissimo, la manovra è fantastica". Quindi l'ultima parola ad Inzaghi: "Io so solo che dovevamo fare meglio. Pretendo tanto da me, devo fare di più con loro". 

La squadra è stata difesa, la panchina chissà.  


caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]