Con Razzi c'è trippa per gatti: per Roma 500mila asiatici anti-topi

13 aprile 2016 ore 12:37, Micaela Del Monte
Ernesto Nathan, sindaco di Roma nei primi anni del '900 aveva eliminato dalle voci del bilancio del Comune la voce "frattaglie per gatti" (da qui il detto "nun c'è trippa per gatti") per affamare i felini e renderli più famelici nella caccia ai ratti che infestavano Roma. E questa è stata un po' la stessa idea del senatore Antonio Razzi, candidato sindaco, che ha promesso ai romani di liberare la città dai topi proprio con l'uso dei gatti.

"Uno dei punti principali del mio programma da sindaco di Roma è liberare la città dai ratti che ormai l'hanno praticamente invasa. Si ma come? Liberando 500mila gatti asiatici per le strade della città" ha infatti detto il senatore di Forza Italia. "Ecco la mia ricetta per risolvere l’annoso problema che assilla i romani - racconta- , ho già preso contatti per far arrivare a Roma qualcosa come 500mila gatti asiatici che saranno poi dislocati nei punti nevralgici della città per una sorta di mega derattizzazione all’insegna dell’ambiente". Il senatore ha pensato a tutto: "Ma non finisce qui - continua -, la cura dei gatti sarà affidata alle simpatiche gattare romane". I topi avranno presto - se Razzi sarà premiato dagli elettori - il loro bel da fare con i gatti esotici. Un po' come fu nel 1907 grazie a Nathan che affamò i gatti per cacciare i topi. 

Il problema ratti nella Capitale ultimamente è molto sentito visto che non solo in periferia, ma anche in pieno centro, i topi sono liberi di aggirarsi tra le gambe dei turisti e non solo. Sempre più grandi e sempre più temerari questi animali hanno letteralmente invaso la città tanto che la scorsa settimana anche il commissario Tronca ha approvato un'ordinanza che prevede di punire con multe salate i commercianti che lasciano i rifiuti per strada.

Insomma, basare la campagna elettorale sui topi quindi non è poi così sconclusionato, certo è che con l'idea di Razzi si rischia, dopo essersi liberati dei ratti, di finire inondati di gatti.

caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]