L'opposizione contesta le elezioni in Siria (ma nelle zone "liberate" quando si vota?)

13 aprile 2016 ore 18:30, Adriano Scianca
Non saranno perfette ed esenti da manipolazioni (e del resto quali elezioni lo sono?), ma come la tornata elettorale in Siria possa essere “una provocazione che mina i colloqui di pace di Ginevra” - è questo il tono medio dei commenti dai paesi occidentali – è difficile capirlo. Nel pieno della guerra contro le fazioni jihadiste, al centro di una disputa diplomatica e militare internazionale, la Siria stupisce tutti con delle elezioni legislative a cui hanno partecipato circa 3.500 candidati approvati dal governo. 

L'opposizione contesta le elezioni in Siria (ma nelle zone 'liberate' quando si vota?)
Si vota in circa il 60% del territorio del Paese, ovvero nei territori ancora sotto il controllo del governo di Assad (nel restante 40%, del resto, di partecipazione popolare non sentiranno parlare per un bel po', a meno che il regime non riesca a riconquistare terreno). Attualmente il Parlamento siriano ospita i delegati di otto partiti, tra cui ovviamente il Baath del presidente Assad. Damasco ribadisce che il voto è costituzionale e separato dai colloqui di pace di Ginevra. Assad ha indetto le odierne elezioni parlamentari. Si dice aperto ad includere selezionati membri dell'opposizione in un governo di "unità nazionale", ma esclude totalmente una "transizione con poteri esecutivi pieni", la formula concordata a Ginevra a metà del 2012.

Ma l'opposizione sostiene che le elezioni contribuiscono a un clima sfavorevole per i negoziati mentre sono ancora in corso duri combattimenti che minacciano una sempre più tenue tregua sponsorizzata da Usa e Russia. I leader occidentali e i membri dell'opposizione hanno però criticato il voto. Unica eccezione, la Russia: il portavoce del ministero degli Esteri, Maria Zakharova. "Nel contesto di ciò che accade nella Repubblica araba di Siria, le elezioni sono un importante fattore di stabilizzazione", ha scritto sul suo Facebook. 





caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]