Napoli, De Laurentiis dribbla il "cazzeggio": "Sarri resta. Higuain? Forse"

13 aprile 2016 ore 19:16, Adriano Scianca
Sarri è confermato, Higuain chissà. Aurelio De Laurentiis incontra i giornalisti per presentare il ritiro che il Napoli svolgerà a Dimaro-Folgarida in Val di Sole dal 9 al 30 luglio. E parla di tutto, ma non della squalifica del centravanti: “Abbiamo deciso il silenzio stampa per rispetto della decisione della Corte d'appello, che per noi è molto importante. Per questo ora non avrebbe senso disattendere questa decisione e non vorrei parlare di cose che conoscete”. Ma se Napoli attende con impazienza di sapere se Higuain sarà in campo dopo quattro giornate oppure meno, d'altro canto ci si comincia a chiedere con insistenza se l'attaccante resterà nella prossima stagione. 

Napoli, De Laurentiis dribbla il 'cazzeggio': 'Sarri resta. Higuain? Forse'
De Laurentiis smentisce che ci siano certezze in materia, né in un senso, né nell'altro: “Non ho ricevuto nessuna offerta per Higuain, se arriveranno le valuteremo ma comunque c'è una clausola rescissoria e poi ovviamente disputare la Champions è molto importante per campioni del calibro di Higuain quindi confidiamo di potergli offrire questa vetrina. lo scorso anno non abbiamo giocato la Champions League e ora vogliamo tornarci. Ci sono squadre come il Chelsea ad esempio che non potranno offrire ai calciatori l'opportunità di giocare la Champions”. Il che implica la volontà di tenere l'argentino, ma non chiude la porta a eventuali offerte. Parole più nette il patron le ha espresse sul tecnico: “Sarri sarà in ritiro a luglio? Certo che ci sarà, avevate qualche dubbio? Avete fatto un cazzeggio su di lui che non finiva mai...”. 

In generale, per quanto riguarda la campagna acquisti, il presidente spiega: “Noi compriamo non per vendere ma per costruire e quindi se compro giovani poi deve arrivare il loro turno. Nel mercato invernale con i soldi che ho speso per Grassi avrei potuto fare il mercato della Roma, ma non mi serviva, perché la squadra funzionava”. Per quanto riguarda il futuro, resta sul vago: “Bisogna sempre che ci sia incontro a chi vende e chi compra. I giocatori che mi sono stati segnalati non era possibile prenderli. Comunque sul mercato è prematuro”.
caricamento in corso...
caricamento in corso...
[Template ADV/Publy/article_bottom_right not found]